Il Tirreno

Prato

Ambiente

Prato, sotterrano la plastica dei vivai in un terreno agricolo: denunciati


	L'area sequestrata
L'area sequestrata

L’operazione di scavo a Tavola è stata interrotta dalla polizia municipale e dai carabinieri forestali

24 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Volevano sotterrare cumuli di rifiuti plastici dei vivai dentro una buca in un terreno di Tavola. Per questo il titolare sessantenne di un’azienda agricola e un suo collaboratore sono stati denunciati in concorso per smaltimento illecito di rifiuti e ora rischiano la pena dell'arresto fino a un anno o l'ammenda da 2.600 a 26.000 euro.

La collaborazione tra la squadra di polizia ambientale della Municipale di Prato e i carabinieri forestali ha condotto alcuni giorni fa alla scoperta di una attività illecita di smaltimento di rifiuti, provenienti da attività vivaistica nella zona di via Brugnani, subito bloccata con provvedimento di sequestro.

Una pattuglia della Municipale ha accertato in un terreno agricolo la presenza di un mezzo d’opera intento nell’esecuzione dello scavo di una buca. Durante l’osservazione di quanto stava accadendo gli agenti hanno visto che la buca scavata veniva immediatamente utilizzata per gettarvi all’interno cumuli di rifiuti in plastica che venivano subito dopo interrati. Sul posto sono arrivati i carabinieri forestali che hanno interrotto le operazioni di scavo e hanno proceduto al sequestro preventivo dell’escavatore, utilizzato per le operazioni di interramento, del terreno agricolo e di altre aree adiacenti da cui provenivano i rifiuti plastici.

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati