Il Tirreno

Prato

Violenza sulle donne

Prato, 14enne fa il gesto antiviolenza, i poliziotti lo notano e la salvano: denunciato il padre


	La polizia in azione (foto d'archivio)
La polizia in azione (foto d'archivio)

La giovane ha utilizzato il “signal for help” per far capire di essere vittima di violenza dopo che l’uomo aveva dato in escandescenza per strada

28 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Il “signal for help” (segnale di aiuto), il gesto convenzionale internazionale, con il pollice piegato nel palmo della mano e le altre quattro dita alzate che si chiudono a pugno, per far capire di essere vittima di violenza da parte del padre. A questo avrebbe fatto ricorso una ragazzina di 14 anni per attirare l'attenzione di alcuni poliziotti. I fatti, avvenuti a Prato, si riferiscono al giorno di Natale ma si sono appresi solo oggi.

Secondo una prima ricostruzione, l'uomo avrebbe dato in escandescenza per strada prendendosela a parole con la figlia. A quel punto degli agenti di polizia si sarebbero fermati e la ragazzina, senza proferire parola, avrebbe usato il signal for help. Padre e figlia sono stati accompagnati in questura dove l'uomo è stato identificato e poi denunciato. La procura di Prato ha avviato un'indagine nel massimo riserbo.

Primo piano
Bolkestein

Concessioni balneari, la Toscana “brucia” Roma: c’è l’indennizzo per chi perde l’asta. Chi esulta e chi è perplesso

di Mario Neri