Il Tirreno

Pontedera

La Fgl Zuma festeggia in azienda la promozione in serie A2

La Fgl Zuma festeggia in azienda la promozione in serie A2

Le pallavoliste castelfranchesi alla scoperta del sistema conciario

08 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CASTELFRANCO. La vittoria con la Energy System di Catania è ancora calda. Il match che ha regalato alle ragazze della Fgl Zuma di Castelfranco di Sotto la promozione in Serie A2 è così vicino da avere ancora addosso l’adrenalina. Ed è nell’onda dei festeggiamenti e dell’entusiasmo che le giocatrici sono andate a fare in visita uno dei title sponsor della squadra: l’azienda chimica di Fgl International, da anni al fianco delle concerie nella fornitura di prodotti per la lavorazione della pelle.

Alcune delle atlete, accompagnate dal coach Marco Bracci e dall’addetta stampa Valentina Panicucci, hanno fatto un mini tour dello stabilimento produttivo di Castelfranco di Sotto per scoprire come si trasforma il materiale pelle: da scarto dell’industria alimentare putrescibile a un prodotto nobilitato che dura nel tempo. Le ragazze sono state guidate attraverso i laboratori, la conceria sperimentale e il reparto rifinizione interni all’azienda. Un percorso per loro incredibile, che le ha lasciate spesso a bocca aperta. Lo stupore nello scoprire come nasce una borsa o una calzatura di alta moda in pelle è stato unico. «Conoscere come funzione il sistema conciario vuol dire immergersi nel sapere di un territorio se ci si trova nel Comprensorio del Cuoio – ha commentato l’AD Francesco Lapi – . Era fondamentale quindi spiegare alle ragazze della Fgl Zuma come funzionano il sistema conciario e i prodotti chimici che contribuiscono alla lavorazione delle pelli. Dietro al nome sulla loro maglietta c’è un mondo da scoprire, ed è stato bello poterglielo mostrare».

«Questa è anche un’occasione per festeggiare con la squadra. Siamo estremamente fieri della promozione in A2 che si sono guadagnate con sacrificio e sudore. È per noi un grande orgoglio aver accompagnato la squadra verso questo grandioso risultato – ha aggiunto Lapi – . Come Fgl International abbiamo seguito da vicino tutto il campionato e siamo affezionati al team e alla società. Crediamo nelle grandi potenzialità di queste ragazze, sotto la guida di un campione come Marco Bracci. Non è stato un anno facile, ma è proprio in questi momenti che si svela il carattere e il vero potenziale di sportive di prima classe! ».

La rappresentativa delle ragazze presenti ha trovato interessante la visita. «È stato bello scoprire come funziona l’azienda che affianca da molti anni la società e che da il nome alla nostra squadra – hanno commentato le giocatrici – . Era per noi un mondo finora sconosciuto ma si è rivelato affascinante. Grazie alle spiegazioni dei responsabili dei reparti abbiamo visto come avvengono la sperimentazione e i test per rendere i prodotti in pelle, articoli di qualità e duraturi. Inoltre, ci è stato chiaro quanto importante sia l’anima sostenibile del processo conciario, che recupera un prodotto di scarto dalla produzione alimentare che altrimenti diventerebbe un rifiuto». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La ricostruzione

Morto in moto a Grosseto, chi era il dentista Lapo Bernardi e la testimonianza: «Ho visto la manovra fatale»

di Maurizio Caldarelli