Il Tirreno

Pontedera

Calcio

Il Pontedera pensa al futuro: ok i rinnovi di Canzi e Zocchi

di Stefano Scarpetti
Il Pontedera pensa al futuro: ok i rinnovi di Canzi e Zocchi

L’annuncio del presidente Millozzi sui contratti di tecnico e direttore sportivo

29 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA. Il rinnovo di due figure fondamentali per il Pontedera. È l’annuncio dato dal presidente del club, Simone Millozzi durante la conferenza stampa di fine anno a cui hanno partecipato anche l’amministratore delegato Rossano Signorini, il responsabile organizzativo e del marketing Andrea Bargagna e il socio Marco Maiello.

«Apprezziamo molto il lavoro svolto dai giocatori, che hanno dimostrato senso di appartenenza e attaccamento alla maglia e dello staff tecnico. A questo riguardo vi informo – ha detto Millozzi – che siamo ai dettagli per il rinnovo dei contratti del tecnico Max Canzi e del direttore sportivo Moreno Zocchi, messi nel mirino anche da società importanti. Il fatto che si possa andare avanti con loro, che hanno dimostrato disponibilità e questo ci riempe di orgoglio».

Per entrambi il contratto scadrà il prossimo 30 giugno del prossimo anno. Ma Millozzi prosegue: «Ci siamo visti, abbiamo condiviso l’idea di questa avventura e dare continuità a questo club. Ci ritroveremo, mi auguro di chiudere questa vicenda nel mese di gennaio».

Poi la conferenza tocca altri temi: «I risultati ci stanno dando ragione, nonostante il campionato di quest’anno sia più difficile dello scorso anno vista la presenza di molte big nel nostro girone. Non era scontato proseguire sulla linea stracciata nella passata stagione, vogliamo andare avanti ricordandoci che la salvezza resta il primo obiettivo. C’è poi l’aspetto economico, venivamo da tre esercizi consecutivi in perdita. Con i soci volevamo invertire la tendenza e ci siamo riusciti. Contiamo di rientrare di queste perdite nell’arco di due, tre anni, grazie al contributo dei soci, sia di quelli presenti che di quelli del passato. L’altro obiettivo su cui dobbiamo prestare l’attenzione, è il settore giovanile. Se noi riuscissimo a creare un polo attrattivo per i ragazzi che possano giocare in prima squadra, sarebbe un veicolo di promozione per la squadra portando gente allo stadio».

Successivamente ha preso la parola il socio di maggioranza e amministratore delegato Rossano Signorini: «Abbiamo costruito una società che ha un equilibrio finanziario, adesso vogliamo coinvolgere tifosi e personaggi che hanno fatto parte del club nel passato». Secondo Marco Maiello, altro socio presente, «c’erano incertezze quando abbiamo iniziato, c’erano animi accesi nei primi mesi non sapendo cosa ci avrebbe riservato il futuro. Ma il bilancio a metà campionato è da considerarsi positivo, adesso puntiamo a migliorarci e proseguire il nostro lavoro».

La chiosa è del direttore organizzativo e del marketing Andrea Bargagna, secondo il quale «la società è ormai un azienda proiettata verso il futuro, contano i risultati ma non soltanto quelli. Sul piano del marketing siamo cresciuti molto, implementando altri settori come settore giovanile, E-sport, social network. Voglio ringraziare i soci per gli sforzi profusi, e spero che il 2024 prima ci porti la salvezza, e poi realizzare altri sogni. Del resto sono gratis, e ti permettono di lavorare con maggiore entusiasmo».


 

Primo piano
L'indagine

La lista dei farmaci introvabili: parkinson, diabete o epilessia, ecco perché curarsi diventa impossibile

di Martina Trivigno
Le nostre iniziative