Il Tirreno

Pontedera

Campione a quattro zampe

Il cane più bello del mondo è toscano, Mika strega anche il cantante: «Voglio conoscerlo»

di Tommaso Silvi

	Mika con l'allevatore Stefano Bartolini 
Mika con l'allevatore Stefano Bartolini 

Il boxer allevato in Valdera ha sbaragliato la concorrenza al Mondiale in Croazia per la gioia di Stefano Bartolini: «Pontedera città della Vespa, ma non solo. Questo successo ci riempie di popolarità, siamo un eccellenza a livello internazionale». Il nome in omaggio all’artista che ora vuole stringergli...la zampa

30 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA (PISA). Il boxer più bello del mondo è nato in Toscana. E arriva da Pontedera, in provincia di Pisa. Si chiama Mika, ha due anni e ha sbaragliato la concorrenza all’International dog show all Breeds. «È il mondiale della cinofilia. L’edizione 2024 si è tenuta a Zagabria e si è conclusa domenica 28 aprile. In totale erano 25mila gli esemplari in gara. Sì, siamo campioni del mondo, una gioia immensa». A parlare è Stefano Bartolini, l’allevatore di Mika. Da 40 anni alleva boxer a Pontedera e in Croazia si è tolto un’altra grande soddisfazione. «Oltre a Mika, anche Paloma di Casa Bartolini ha portato a casa una medaglia, dato che si è piazzata al terzo mondo nella categoria femminile». 

Il mondiale

Ma come funziona il Mondiale per cani? «La competizione è suddivisa per razze – spiega Bartolini –. In Croazia, per esempio, ce n'erano 420. Ogni razza viene giudicata da un giudice, che valuta per ogni esemplare la morfologia, le caratteristiche fisiche e la bellezza del movimento. C’è una suddivisione tra maschi e femmine. Chi vince è il cane più bello del mondo di quella specifica razza, a livello maschile e femminile». C’è poi una suddivisione per età. «C’è la classe Baby, per i cani da 4 a 6 mesi di vita, poi la classe Cuccioloni, dai 6 agli 8 mesi di vita e la più competitiva, la classe Lavoro, quella in cui gareggiava Mika, il mio boxer campione del mondo», prosegue l’allevatore. 

Una Vespa a quattro zampe

Bartolini, poi, racconta cosa significa avere nel proprio allevamento il cane più bello del Pianeta. «Un prestigio assoluto per Casa Bartolini (il nome dell’allevamento, ndr), che è già un marchio conosciuto a livello mondiale. Se è vero che Pontedera è conosciutissima per la Vespa, posso assicurare che anche nel panorama dei boxer, a livello mondiale, la città gode di una fama notevole. A Casa Bartolini riceviamo clienti da ogni parte del mondo, che soggiornano in Valdera e nei giorni in cui visitano l’allevamento ne approfittano per farsi un giro tra le nostre bellezze». E adesso tutti vogliono un cucciolo da Mika. «Funziona così – continua l'allevatore pontederese –, perché quando un esemplare diventa campione del mondo, chi ha un una femmina della solita razza richiede di farla accoppiare con lui per avere i figli del cane più bello del mondo. Arriveranno quindi padroni di boxer femmina da ogni parte d’Europa, e non solo, per l’accoppiamento con Mika». 

Un cane Vip

Il nome non è casuale. «Si chiama Mika – rivela Bartolini – perché mia moglie è una grande fan dell’omonimo cantante». E appena è arrivata la vittoria al Mondiale, Casa Bartolini ha scritto all’artista. «Mika ha risposto che ha una casa in Toscana e appena sarà in zona verrà a Pontedera per conoscere l’altro Mika, il cane campione del mondo». 

Primo piano
In strada

Autovelox, le nuove regole sulla velocità e i limiti in città