Il Tirreno

Pontedera

La novità

Capannoli, semaforo smart al ponte sull’Era: come funziona

di Andreas Quirici
Capannoli, semaforo smart al ponte sull’Era: come funziona

Così si rispetta il senso unico alternato tutelando ciclisti e pedoni

28 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CAPANNOLI. C’è un nuovo semaforo in Valdera che, potenzialmente, potrebbe causare problemi agli automobilisti indisciplinati. Ed è collocato su una strada che sempre più viene utilizzata per i trasferimenti da una zona all’altra del territorio. È in via Pian del Roglio, dove il Comune di Capannoli ha realizzato la pista ciclabile che porta dal paese alla strada della Fila. Un’opera su cui ci sono state polemiche tra maggioranza e opposizione per i costi e la durata dei lavori. Ma che è stata inaugurata di recente e, a giudicare da quante persone la stanno utilizzando, sembra piaccia alla cittadinanza. Ma in questo tratto di viabilità c’è un ponte a senso unico alternato. Ed è lì che l’amministrazione comunale, guidata dalla sindaca uscente e candidata alle prossime elezioni con una lista civica, Arianna Cecchini, ha scelto di installare il dispositivo.

Si tratta di un semaforo Red Volution ed è in grado di non far durare troppo il rosso, ma anche di scattare foto a chi non rispetta lo stop imposto dal colore del macchinario. Un accorgimento che il Comune di Capannoli ha deciso di adottare proprio perché il rispetto del senso unico alternato è sempre stato osservato fino a un certo punto dagli automobilisti.

In realtà non era facile capire se arrivavano auto dall’altra parte del ponte, visto che si trova su una curva. E spesso si verificavano situazioni in cui due mezzi si trovavano a transitare sull’attraversamento del fiume Era in contemporanea. Ora che proprio sul ponte è stata realizzata la corsia riservata alla pista ciclabile, non rispettare la precedenza del senso unico alternato creerebbe situazioni davvero pericolose per pedoni e ciclisti, visto che in quel punto non c’è il cordolo ma solo la riga gialla con qualche catarifrangente.

«Era necessario prendere questo accorgimento – dice Cecchini – perché in passato il rispetto del senso unico alternato è sempre stato osservato poco dagli automobilisti. In questa maniera non ci saranno più dubbi se poter passare o meno. Se si trova il rosso ci si ferma, altrimenti si va avanti. Il semaforo che abbiamo installato, però, è di quelli intelligenti che non crea colonne. Siamo pur sempre in una zona in cui il traffico sta crescendo, ma che non è tale per adottare provvedimenti più restrittivi».

Problema risolto, quindi, anche se resta aperta l’eventualità di poter utilizzare la tecnologia che scatta foto a chi passa col rosso, elevando in automatico la contravvenzione. «Per il momento questa eventualità non c’è– riprende la sindaca di Capannoli –. Il semaforo non scatta foto e non sono previste multe. Certo è che dovremo valutare l’andamento del traffico, ma soprattutto il rispetto da parte di chi guida. Anche perché dobbiamo tutelare l’incolumità delle persone che passano in quel punto della strada a piedi o in bicicletta utilizzando la nuova pista ciclabile. Se ci saranno tanti indisciplinati, è probabile che saremo costretti, nostro malgrado, a incrementare le funzionalità e utilizzare il pungo duro. Ma per adesso questa eventualità non è in funzione». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino