Il Tirreno

Pontedera

Paura in campo

Fucecchio, si accascia in campo a 15 anni durante la partita: salvato dai soccorritori. Bimbi sconvolti e l'arbitro sospende la partita

di Sabrina Chiellini

	I soccorsi al campo di Fucecchio
I soccorsi al campo di Fucecchio

Il giovane, originario di Pistoia, è stato soccorso dopo essere caduto. Non c'è stato nessuno scontro di gioco, possibile un problema cardiaco o un attacco epilettico

18 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





FUCECCHIO. Dramma in campo al Comunale di Fucecchio. Al 33’del primo tempo del match contro il Tau di Altopascio un calciatore di 15 anni del Fucecchio si è accasciato a terra all’improvviso, forse in seguito a un problema cardiaco o per una crisi epilettica. Momenti di grande preoccupazione, bambini in lacrime, genitori nel panico, così come gli accompagnatori delle due società di calcio. «Lo abbiamo visto cadere sul campo all’improvviso. Non c’è stato uno scontro di gioco – spiega il responsabile delle giovanili del Fucecchio, Diego Paletta – si è accasciato durante una fase di gioco movimentato».

La partita è stata immediatamente fermata e poi sospesa, la madre si è precipitata vicino al campo mentre i soccorritori correvano verso il bambino. Il baby calciatore, residente a Pistoia, è stato soccorso in mezzo al rettangolo verde. «Sono stati momenti molto difficili per tutti» aggiunge il dirigente sportivo. In quei minuti i pensieri volavano a mille, impossibile non ricordare l’epilogo avuto da altri malori in campo.

Sul posto sono intervenute l’automedica e un’ambulanza. Dopo le prime manovre sul campo il giovane è stato caricato sull’ambulanza e stabilizzato. Il calciatore era semicosciente l’ambulanza che si è allontanata dal campo solo quando il medico lo aveva stabilizzato.

«La mamma è andata con lui – spiegano dal campo sportivo – speriamo che non sia grave». Da Fucecchio i soccorritori hanno comunicato all’ospedale che il quindicenne si era ripreso. Ma l’episodio andrà chiarito dal punto di vista medico per escludere gravi conseguenze. Al pronto soccorso i medici lo hanno sottoposto a tutti gli accertamenti necessari per comprendere le cause del malore. 

Nel frattempo il direttore di gara ha preso una saggia decisione. Ha sospeso la partita ritenendo che non ci fossero più le condizioni giuste per proseguirla, pensando soprattutto al benessere e alla tenuta psicologica dei giovani rimasti sotto choc.


 

Primo piano
Incendio

Moglie e marito morti tra le fiamme: Dina e Umberto vittime della tragedia di Bagno a Ripoli