Il Tirreno

Pisa

Sos criminalità

Pisa, la baby gang terrorizza e deruba i ragazzini in centro. Denunciato un 15enne che si è fatto dare i soldi da un coetaneo

Pisa, la baby gang terrorizza e deruba i ragazzini in centro. Denunciato un 15enne che si è fatto dare i soldi da un coetaneo

L’adolescente ha già due precedenti, sarà denunciato alla procura dei minori. Si sarebbe fatto consegnare 20 euro. Due gli episodi nello stesso pomeriggio

29 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Pisa Un baby rapinatore è stato fermato dalla polizia dopo che si era fatto consegnare da un minorenne 20 euro. Due per sarebbero gli episodi avvenuti nel pomeriggio di giovedì 28 dicembre nella centralissima piazza Vittorio Emanuele, compiuti forse da una baby gang che si ritrova sulla piazza e nelle vicinanze della pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Una pattuglia della polizia è intervenuta in corso Italia, dopo la segnalazione di una rapina ai danni di un minorenne, fatta dal padre della vittima. «Mio figlio è stato minacciato e ha dovuto consegnare i soldi che aveva a un ragazzo» in sintesi la denuncia del genitore che ha fornito anche la descrizione dell’abbigliamento del giovane. I poliziotti hanno diramato la nota di ricerca alle altre pattuglie della polizia presenti in città. E il presunto autore è stato rintracciato nei pressi della stazione ferroviaria, «identico alla puntuale descrizione fatta poco prima dalla vittima» ha spiegato la questura. Il minore residente a Pisa, da poco imputabile perché appena 15enne, ma con già a carico due denunce per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, è stato affidato alla madre che risiede con lui in città. Sarà denunciato alla procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Firenze per il reato di rapina.

L’altro pomeriggio anche una ragazzina sarebbe stata rapinata di 50 euro. A segnalarlo alla redazione è la madre di un adolescente. Il figlio infatti le avrebbe riferito sia della rapina dei 20 euro che di un secondo episodio sempre dello stesso tenore. «Nei pressi della pista di pattinaggio un ragazzino è rimasto indietro, da solo, ed è stato fermato da due ragazzi, che gli hanno chiesto i soldi e rubato 20 euro. Dopo poco hanno fatto la stessa cosa con una ragazzina di un altro gruppo, alla quale hanno preso 50 euro. Mi chiedo se non sia già capitato ad altri ragazzi, vorrei chiedere una maggiore vigilanza in centro».

In questi giorni sia in piazza Vittorio Emanuele che alla stazione sono presenti a turno pattuglie delle forze dell’ordine. Inoltre i gestori della pista di pattinaggio (estranea alla rapina scoperta della polizia) hanno attivato un servizio di sicurezza privato per scongiurare certi episodi in un luogo dove si ritrovano molti giovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
L'indagine

La lista dei farmaci introvabili: parkinson, diabete o epilessia, ecco perché curarsi diventa impossibile

di Martina Trivigno
Le nostre iniziative