Il Tirreno

Pisa

opportunità di lavoro 

Pisa, la Provincia assume a tempo indeterminato

Danilo Renzullo
Pisa, la Provincia assume a tempo indeterminato

Bandi di concorso per un impiegato e un tecnico amministrativo. Undici posti da ricercatore all’Università di Pisa

28 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





PISA. Undici ricercatori all’Università di Pisa, due posti da coprire alla Provincia di Pisa. L’Ateneo e l’ente di via Nenni vanno a caccia di personale. La Provincia ha indetto due concorsi per l’assunzione a tempo indeterminato di un impiegato e di un tecnico amministrativo. Per partecipare alla prima selezione è richiesto, tra gli altri requisiti, il possesso della laurea in Economia e commercio. Per concorrere alla procedura di assunzione di un tecnico amministrativo è invece sufficiente un diploma rilasciato da un istituto tecnico-commerciale (ragioneria) o da un liceo economico ad indirizzo economico-aziendale o titolo superiore in discipline economiche. Per partecipare ai concorsi è necessario compilare e presentare la domanda online nella sezione “bandi di concorso” del sito www.provincia.pisa.it entro il prossimo 13 maggio. Le selezioni avverranno sulla base dei titoli presentati e sulle procedure d’esame che prevedono una prova scritta e una orale.

Entro il 30 aprile è invece possibile presentare le domande per concorrere alla copertura di uno degli undici posti da ricercatore all’Università di Pisa. L’Ateneo ha aperto le procedure per il reclutamento a tempo determinato di ricercatori destinati a vari ambiti e diversi dipartimenti, da quello di Filologia, letteratura e linguistica a quello di Ingegneria dell’informazione al dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali. Alle selezioni possono partecipare candidati in possesso di un dottorato di ricerca o di un titolo equivalente conseguito in Italia o all’estero. Non sono ammessi alla procedura i professori di prima e seconda fascia e i ricercatori universitari già assunti a tempo indeterminato, anche se hanno cessato il servizio. Non possono inoltre far domanda coloro che hanno un grado di parentela, di affinità fino al quarto grado con un professore appartenente alla struttura presso la quale è attivato il contratto, il rettore, il direttore generale o un componente del consiglio di amministrazione dell’Università, e chi ha avuto contratti in qualità di assegnista di ricerca e di ricercatore a tempo determinato per un periodo che, sommato alla durata prevista dal contratto messo a bando, superi i 12 anni, anche non continuativi.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro le 13 del 30 aprile sulla piattaforma telematica all’indirizzo: pica.cineca.it/unipi. —

Elezioni: i ballottaggi

Nel capoluogo

Firenze, eletta Sara Funaro: è la prima sindaca donna. Sconfitto l’ex direttore degli Uffizi Schmidt