Il Tirreno

Montecatini

La tragedia

Lutto alla Confesercenti di Montecatini. Se ne è andata a 50 anni Angela Maccioni

Lutto alla Confesercenti di Montecatini. Se ne è andata a 50 anni Angela Maccioni

Era la responsabile del servizio contabilità, lascia nel dolore il marito e tre figli

06 giugno 2023
2 MINUTI DI LETTURA





MONTECATINI. Da un anno e mezzo lottava per sopravvivere e con la speranza di poter tornare a una vita, se non “normale”, quanto meno in grado di darle qualche soddisfazione. Ma domenica il suo fisico non ha più retto alle conseguenze derivanti dal quella terribile mattina del gennaio 2022, quando Angela Maccioni si era accasciata al suolo a causa di un malore.

Angela, che veniva da una famiglia di commercianti (i genitori erano stati titolari di un conosciutissimo panificio del territorio), era stata fino ad allora una dipendente della Confesercenti di Montecatini: era entrata in associazione (quando ancora la sede si trovava a Mezzomiglio) nel 1992 e aveva piano piano salito le gerarchie fino a diventare responsabile del servizio contabilità, ruolo che ricopriva anche a inizio 2022.

Se ne è andata a soli 50 anni, lasciando un marito e tre figli, con i quali viveva a Pieve a NIevole. Molti i messaggi di cordoglio dei colleghi, dei quali si fa portavoce il direttore provinciale della Confesercenti Riccardo Bruzzani: «Angela è vissuta con tutti noi per tutta la vita lavorativa. Era il 1992: Angela fu scelta con Marco Sbrana, allora commissario. E nello stesso anno arrivai io. Aveva 20 anni, a quei tempi, Angela. Si è dedicata al lavoro con passione e capacità. Era la ragione della sua vita, anche troppo “totalizzante” (lo dicevano anche i soci). Il destino con lei è stato crudele. La nostra famiglia è stata colpita: un pensiero va per i figli e per il piccolo in particolare, per la mamma e i suoi parenti. Angela sarai sempre con noi».

Gli uffici della Confesercenti resteranno chiusi oggi pomeriggio per dare la possibilità a tutti i dipendenti di partecipare al funerale, che si terrà alle 15 nella chiesa dei Santi Pietro Apostolo e Marco Evangelista a Pieve a Nievole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Tennis

Wimbledon, si infrange il sogno di Jasmine Paolini: «Sono triste, ma devo sorridere. È stata una bella giornata»

Sport