Il Tirreno

Calcio

Azzurri. La carica di Calabro: «Mercato? Penso alla Torres»

di Luca Santoni

	Mister Antonio Calabro
Mister Antonio Calabro

Domani ai Marmi la supersfida contro la seconda in classifica

27 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





CARRARA. Antonio Calabro scalda il motore della squadra in vista della super sfida di domani contro la Torres, seconda in classifica (ore 16,15): «In questi giorni ho visto una squadra concentrata, che mi ha dato ampia disponibilità. Avrò un po’ più di scelta, perché sono rientrati alcuni giocatori, anche se non sono ancora al massimo. Questi giorni ci serviranno per valutare le condizioni di Capello. Lo staff medico ha lavorato bene e il ragazzo ha voglia di tornare, ma dobbiamo stare attenti. Le ultime ore saranno decisive sul suo possibile utilizzo. Simeri? Ad oggi è un giocatore della Carrarese ed è disponibile. Le valutazioni le faccio io, a seconda di come vedo il ragazzo. Lui mi ha dato completa disponibilità e si è comportato da professionista. Se mi aspetto qualcosa dal mercato? Non mi interessa niente. A me interessa solo la partita». Calabro ha parlato anche della Torres: «Loro sono secondi in classifica e stanno facendo un campionato importantissimo. Hanno un senso di appartenenza importante, perché in rosa ci sono tanti giocatori sardi. Oltre all’organizzazione tattica e alla qualità tecniche, hanno aggiunto anche l’anima, questo senso di appartenenza, che in più di un’occasione ha permesso loro di fare grandi partite. Sappiamo chi andiamo a incontrare e abbiamo voglia di fare risultato per noi stessi, per i tifosi e la società». Al tecnico chiediamo se sta lavorando su nuove soluzioni di gioco: «Ci sono tante cose che questa squadra può fare, avendo giocatori funzionali a ricoprire più ruoli, ma i giocatori devono stare bene. In settimana abbiamo inserito qualcosa. Lavoriamo quotidianamente e inseriremo situazioni di gioco nuove, per poter aumentare i numeri in fase offensiva, non soltanto nella disposizione tattica, ma anche nell’atteggiamento. L’atteggiamento e l’animo emergono quando non si pensa solo a se stessi o alla squadra, ma quando nell’ambiente si è tutti compatti: tifosi, società, stampa, giocatori. Tutti hanno un obiettivo comune da raggiungere e deve essere alimentato quotidianamente, per farci avvicinare dalle persone, perché abbiamo bisogno del calore dei tifosi». Ritornando al mercato, in settimana c’è stata l’uscita di Raimo. Mister Calabro conferma che il vuoto lasciato in rosa in quel ruolo sarà colmato da Belloni: «Nell’allenamento di questa settimana ho usato Belloni come esterno. Dal mercato non mi aspetto nulla. Per quello ci sono gli addetti ai lavori, io devo solo pensare a fare risultato contro la Torres». 

Primo piano
La tragedia

Livorno, schiacciata con lo scooter fra due auto: morta una donna di 51 anni

Le nostre iniziative