Il Tirreno

Il personaggio

Alessandro Borghese a Carrara per 4 Ristoranti: quando lo vedremo in tv. E nel primo giorno di riprese spunta un fantasma...

di Manuela Orsini Merani

	Alessandro Borghese a Carrara (foto Claudio Cuffaro)
Alessandro Borghese a Carrara (foto Claudio Cuffaro)

Via alle riprese della trasmissione su Sky: il primo locale giudicato ha una storia davvero particolare… Prime indiscrezioni su dove sarà il confronto finale

26 marzo 2024
4 MINUTI DI LETTURA





CARRARA. «Ma che bel posticino» esclama una voce maschile intorno alle 12.15 a Fossone, nel parcheggio dietro all’osteria Al Fienile. La voce baritonale è riconoscibile è Alessandro Borghese che è arrivato con la sua troupe a bordo del van elettrico della Volkswagen. Non è una novità il suo arrivo a Carrara per le registrazione della nota trasmissione “4 ristoranti” e i nomi sono venuti fuori insieme al Fienile quindi seguiranno Locanda Patrizia nel cuore di Carrara, in piazza delle Erbe, Ometto a Bedizzano e Ciccio a Marina di Carrara.

Il “Borghese day”

Ma facciamo un salto indietro nella mattinata ieri (lunedì 25) quando ha cominciato a salire il fermento per il “Borghese day” a Carrara. Intorno alle 9 in piazza delle Erbe la locanda da Patrizia ha la porta aperta, il locale internamente si presenta perfettamente in ordine ma manca la titolare. In effetti l’incontro dei quattro ristoratori doveva essere in piazza Menconi a Marina di Carrara qualcuno riferisce davanti al ristorante “La grande bellezza”.

Le voci si rincorrono, c’è chi comincia a spostarsi dal cuore di Carrara a Marina e all’angolo della piazza, davanti al panificio Cavalli ci sono loro, le tre ristoratrici in attesa di partire per l’avventura, la prima della decima edizione del format amatissimo trasmesso sull’9. L’aiuto cuoca Erica Bianchi della grande Bellezza ci riferisce che Borghese non è passato in quella zona e che alcuni avevano indicato anche il loro locale fra i nomi ipotetici.

C’è qualcuno della stampa e i fotografi dei quotidiani locali in giro a Marina, ma intanto al Fienile fervono i preparativi per accogliere il celebre chef Borghese.

Ciak si gira

Si respira un'atmosfera di tensione e trepidazione all’esterno del primo locale individuato per il via della trasmissione, il Fienile a Fossone.

Alle 9,45 nel parcheggio dietro il locale arriva un Suv nero Mercedes con i vetri posteriori oscurati, ma non scende nessuno poi arriva una familiare grigia e scende una donna e un uomo, probabilmente alcuni dei componenti dello staff televisivo, perché entrano all’interno del ristorante. Infatti dopo pochi minuti si sente una voce femminile con accento milanese che incomincia a impartire istruzioni a degli uomini: «Ragazzi quando volete io girerei ,ciak la prima». Si sentono poi alcuni suggerimenti per la registrazione al titolare del locale. «Rifacciamo da capo io sono Ernesto Andrea De Santi sono uno chef uno dei titolari», lo invita a ripetere la voce femminile.

Così il titolare passa a raccontare la storia del locale, elenca le sue specialità, parla del muscolo ripieno che risulta essere oggetto del bonus.

Chiara, la compagna del ristoratore ci spiega la storicità del loro ristorante, dal 2015 se ne occupano, era un vecchio fienile ristrutturato. Inizialmente è stato un circolo dopo hanno capito che la ristorazione era nelle loro corde, così è diventato un ristorante.

Un fantasma un cucina

«C'è un fantasma in questo locale, - continua a raccontare Chiara – ci piace dirlo, si è impiccato in cucina per una delusione d'amore, la conoscono tutti qui a Fossone la storia, dicono che è un uomo, di nome Angelone. Tra l’altro ieri sono successe cose assurde si vede che il nostro fantasma è agitato».

Intanto si vocifera e si ride all’esterno del locale per stemperare la tensione e alcuni voci si accavallano: «La fai qua l’intervista?» Una voce maschile domanda, tra un andirivieni di addetti ai lavori, dialoghi tagliati che registrano i vari step del montaggio di quello che sarà parte della trasmissione.

Bagno di folla a Marina

Nel frattempo in piazza Menconi a Marina di Carrara Alessandro Borghese non tarda ad arrivare a bordo del van elettrico alle 11,30. C'è un bagno di folla, curiosi, tra i quali delle ragazzine emozionate esclamando: «Oddio il mio idolo, come vedere Maria De Filippi, andiamo a farci fare le foto».

Dei passanti parlano di Venanzio dicono che sembrava ci fosse lui fra la rosa dei possibili ristoranti, non avrebbero mai immaginato Ciccio che propone una cucina a base di pesce.

Intanto il celebre chef esclama ai ristoratori, accerchiato dagli obiettivi dei fotografi: «Bene ristoratrici come state? Affamate? Agitate? Andiamo».

Il confronto finale

Il confronto finale dovrebbe essere all’Accademia di belle arti, si vocifera, ma niente è ancora certo. «Ci hanno chiamato a fine gennaio telefonicamente, non conosciamo i loro criteri di valutazione, hanno detto che dovevano visitare e scegliere i locali a fine febbraio – ci racconta la titolare di Ometto Lorena Farsetti - è un segreto come ci hanno scelto. Noi cuciniamo cucina tipica, punteremo sulle nostre specialità, tutti i giorni cuciniamo la tradizione carrarina e lo faremo anche per Borghese». Poi aggiunge che lei sarà corretta verso i suoi colleghi, non userà strategie.

Quando in tv

Indicativamente dovremo attendere la fine dell'estate per vedere la trasmissione sui nostri schermi: molto probabile che il mese giusto sia settembre.

Le ultime
Trasporto aereo

Forte turbolenza sul volo Qatar Airways Doha-Dublino: 12 feriti

Cinema in Toscana