Il Tirreno

Livorno

La tragedia

Livorno, è morto Gino Tocchini: il giardiniere di Colline aveva 62 anni

di Claudia Guarino

	Gino Tocchini e il circolo Arci Colline
Gino Tocchini e il circolo Arci Colline

Lascia la moglie Barbara, le figlie Valentina, Jennifer e Sara e sei affezionati nipoti, più uno in arrivo, che amava con tutto se stesso, sopra ogni cosa

23 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Al circolo Arci Norfini lo sentivano arrivare da lontano. Perché il suo era un vociare inconfondibile. Parlava di tutto, Gino Tocchini. E soprattutto delle sue passioni: caccia, pesca e giardinaggio.
 

La tragica notizia
Tocchini è morto nella mattina di martedì 23 aprile nel reparto di cure palliative dell’ospedale di Livorno, dopo una malattia. Aveva 62 anni e lascia un grande vuoto nei cuori di tutte le persone che gli volevano bene. In quelli dei suoi ex colleghi e degli amici storici. E soprattutto in quelli dei suoi tanti familiari. Lascia la moglie Barbara, le figlie Valentina, Jennifer e Sara e sei affezionati nipoti (più uno in arrivo) che amava con tutto se stesso, sopra ogni cosa.
 

Il giardinaggio
Pensionato da qualche anno, Tocchini in passato ha lavorato come giardiniere per diverse ditte del territorio. Appassionato di caccia e pesca, amava tutto ciò che aveva a che fare con la natura e la campagna. Appena poteva usciva per una passeggiata o per raggiungere il suo mare. Chi lo conosceva lo descrive come una persona «buona d’animo». E come un uomo che amava la vita. Abitava in zona stazione e frequentava soprattutto Colline e il circolo Norfini.

 

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati