Il Tirreno

Livorno

Il rogo

Morto nel palazzo a fuoco a Livorno: chi è la vittima. Nove i feriti. I testimoni: «Si poteva evitare» – Video

di Stefano Taglione

	La vittima e il palazzo incendiato
La vittima e il palazzo incendiato

La tragedia alla Scopaia: Milco Santini viveva sopra l’appartamento dal quale sono partite le fiamme e lavorava per Aamps come operatore ecologico

28 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Uno spaventoso incendio scoppiato mentre in via Città del Vaticano, nel quartiere Scopaia a Livorno, c’era il black-out dell’elettricità. Con un morto, Milco Santini di 60 anni, e nove feriti. Forse dopo che un abitante aveva acceso una candela per farci luce, ma su questo ancora sono in corso accertamenti. Santini, dipendente Aamps aveva da poco festeggiato il compleanno e, dopo molti anni di servizio, si apprestava a preparare le pratiche per il pensionamento.

La dinamica dell’incendio

Una tragedia quella che è avvenuta poco dopo la mezzanotte nel popolare quartiere livornese, dove in uno degli alloggi popolari della palazzina si è scatenato un vasto incendio ed è deceduta una persona.

Altre nove sono rimaste ferite o intossicate e sono state trasportati agli ospedali di Livorno e Cisanello (Pisa). Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco: il rogo è scoppiato in un’abitazione del primo piano, con il fumo che ha rapidamente invaso sia la tromba delle scale (non utilizzabile per l’evacuazione) sia gli appartamenti al secondo e al terzo piano, con i pompieri che hanno salvato gli inquilini con le autoscale giunte dal comando in via Campania.

Le associazioni di soccorso (solo Svs con quattro ambulanze, poi Misericordia di via Verdi e Croce rossa) hanno fatto l’impossibile per medicare e prendersi cura degli abitanti, organizzando un triage sul posto all’interno della chiesa con i due medici del 118 di turno in città. Insieme a loro sono intervenuti il sindaco Luca Salvetti, i carabinieri, la polizia municipale, il personale dell’istituto provinciale per le case popolari e i funzionari delle protezione civile comunale.

La vittima

Secondo una prima ricostruzione, la vittima avrebbe poi perso la vita al pronto soccorso, dopo il trasporto d’urgenza. Si tratterebbe di un abitante del secondo piano, sopra l’abitazione dalla quale è partito l’incendio. I soccorritori l’avrebbero trovata nel giardino del palazzo, salvata temporaneamente da un vicino di casa. 

Appartamenti sotto sequestro

Il sostituto procuratore di turno, Sabrina Carmazzi, ha sequestrato gli appartamenti andati distrutti per fare piena luce sulla vicenda. Fra i feriti anche due vigili del fuoco: uno di loro con un trauma a una spalla e un collega con una distorsione al ginocchio. «Degli 11 nuclei familiari evacuati otto hanno trovato autonoma sistemazione, per gli altri tre abbiamo provveduto a trovare soluzione alloggiativa», spiegano dal Comune, prontamente attivatosi col personale dell’ufficio casa.

Il dolore di Aamps

Sulla tragedia c’è la nota di Aamps. «È con immenso dolore che Aamps/RetiAmbiente, nelle persone dell’amministratore unico Raphael Rossi, del direttore generale Raffaele Alessandri e di tutti i lavoratori, esprime le condoglianze alla famiglia del collega Milco Santini, 60 anni, venuto a mancare questa notte a seguito del tragico incidente occorso nel condominio dove viveva in via Città del Vaticano. Milco aveva da poco festeggiato il compleanno e, dopo molti anni di servizio, si apprestava a preparare le pratiche per il pensionamento. I colleghi dell’area servizi di raccolta, dove era impegnato, lo ricordano come una persona estremamente gentile e adorabile da chiunque lo frequentasse. Rimarranno indimenticabili le cene conviviali con il karaoke dove Milco era sempre tra i protagonisti. A nome di tutta l’amministrazione comunale si uniscono al cordoglio anche il sindaco Luca Salvetti e il suo staff».

Primo piano
Maltempo

Meteo in Toscana, neve record fino in collina e 25 aprile col cappotto: le previsioni. Valanghe: scatta l’allerta

di Tommaso Silvi