Il Tirreno

Grosseto

Calcio

Grosseto, cambia l’orario di inizio

di Paolo Franzò

	Schiaroli festeggiato dopo il gol del pareggio a Figline (foto Us Grosseto)
Schiaroli festeggiato dopo il gol del pareggio a Figline (foto Us Grosseto)

Il calendario propone un turno infrasettimanale allo Zecchini

31 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





GROSSETO. Neppure il tempo di respirare che già si torna in campo con il turno infrasettimanale di campionato che vedrà domani di scena allo Zecchini il Poggibonsi. Variato l’orario d’inizio della gara, come si legge nel comunicato della società biancorossa in cui sono riportate anche le indicazioni per l’acquisto dei biglietti per la partita: "Us Grosseto 1912 rende noto che la gara Grosseto-Poggibonsi, in programma mercoledì 1 novembre 2023 allo stadio Comunale Carlo Zecchini, prenderà il via alle ore 18. Il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti ha infatti ratificato gli accordi intercorsi tra le due società, posticipando il fischio di inizio dell’incontro inizialmente fissato per le ore 14,30.

Us Grosseto 1912 informa altresì i propri sostenitori che è attiva la prevendita per assistere alla partita infrasettimanale contro i giallorossi. I biglietti potranno essere acquistati presso il centro sportivo di Roselle, nei punti vendita autorizzati, oppure online attraverso il sito internet Ciaotickets.com. Botteghini dello stadio regolarmente aperti il giorno della gara a partire dalle ore 16". Ma che Grifone sarà quello di domani sera? Il pareggio strappato a Figline domenica scorsa, sui titoli di coda della partita, in un certo qual modo restituisce un qualcosa che era stato perso nella stessa maniera a Livorno. Grosseto che ritrova un punto in pieno recupero e lo fa in maniera meritata, perché giocare una partita intera in inferiorità numerica, fuori casa e senza perderla, non è roba di poco conto.

E proprio dall’esultanza di tutto il gruppo biancorosso al gol di Schiaroli si può ripartire, perché niente può far capire meglio come questo sia assolutamente compatto attorno al proprio allenatore che per un motivo o per un altro vede sempre saltare il suo piano tattico. Allora ben venga anche un pareggio la dove ci si attendeva altro, perché è la sostanza che c’è dietro che lascia aperta la porta all’ottimismo in chiave futura. Insomma, per il bel gioco ci sarà sicuramente tempo. Negli occhi resta una prestazione confortante e non inganni una classifica che oggi sorride alla Pianese apparentemente in fuga, con la squadra di Piancastagnaio che per esempio, a differenza del Grifone, deve ancora incrociare tutte quelle dell’alta classifica, biancorossi compresi. Classifica che in cima ora vede tutte quelle pronosticate alla vigilia, col campionato che adesso si che entra nel vivo. Grosseto che ringrazia anche il Figline, per lo splendido terzo tempo offerto dopo la gara, gesto che era stato anche dei maremmani nei confronti dell’Ardea, dopo la gara di Coppa Italia. Domani però, serviranno prima due tempi di grande ardore per cercare di tornare alla vittoria che comincia a mancare da troppo tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport