Il Tirreno

Grosseto

Cerca lavoro: le offerte in Toscana
L’economia del territorio

Lo store Conad di Castiglione della Pescaia apre con il botto e cerca nuovo personale: quali sono le figure richieste

di Massimiliano Frascino

	Lo staff dello Store
Lo staff dello Store

Inaugurato il 26 giugno, subito presenze boom: «E per garantire la qualità abbiamo bisogno di assumere rapidamente altri giovani e inserirli nella squadra»

09 luglio 2024
4 MINUTI DI LETTURA





CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Con il nuovo Store Conad di Castiglione della Pescaia battezzato a fine giugno, Clodia commerciale srl ha fatto bingo. Paolo e Alessio degli Innocenti – titolari della società – non fanno nulla per nascondere la propria soddisfazione. E ad appena una decina di giorni dall’apertura già pensano a nuove assunzioni a tempo determinato, come spieghiamo in seguito.

L’analisi

«Il nuovo negozio - commenta Alessio degli Innocenti – con l’immediato successo e la partecipazione dall’inaugurazione in poi, è una risposta straordinaria a quello che oggi possiamo dire era un bisogno. Castiglione si merita un supermercato moderno ed efficiente, noi glielo abbiamo dato». A fronte di un’attesa di un centinaio di presenze in occasione dell’inaugurazione, il 26 giugno, se ne sono presentate infatti più di 500. «Un numero non sparato a caso – aggiunge Paolo degli Innocenti –, ma che ci è stato dato dall’Associazione italiana sommelier, che rispetto ai 500 flute disponibili per gli assaggi del pubblico, è dovuta andarne a prendere di corsa altri 200. In particolare, come ci ha riferito il personale, sia all’inaugurazione che nei giorni successivi si sono visti tanti castiglionesi e un gran numero di turisti provenienti in buona parte dai campeggi del paese».

I numeri e i prodotti

Fra l’altro, uno dei punti di forza del nuovo negozio Conad sono i grandi parcheggi scoperti, 100 posti auto, e interrati, altri 60. «In particolare, il parcheggio interrato – spiega Alessio – viene molto apprezzato perché le macchine rimangono fresche al riparo dal sole. C’è poi il reparto di freschi, ortofrutta e pescheria, che ospita prodotti di qualità provenienti anche dalle campagne locali, la pescheria con il meglio del mar Tirreno e dei mari italiani, il forno con prodotti freschi di qualità, la cantina che insieme ai vini locali e nazionali propone eccellenze, il tutto con una linea prezzi uniformata con quelli del capoluogo. E nel Conad, innanzitutto, c’è la cortesia. L’attenzione e la cura di un personale speciale espressione anche dei giovani della zona. Per garantire la qualità del servizio abbiamo bisogno di assumerne rapidamente altri, formarli e metterli nella bella squadra che già lavora. Castiglione e Conad, possiamo dire, è un bell’incontro ».

Le cifre

L’investimento sostenuto dalla società si aggira intorno ai 10 milioni di euro, con una superficie di vendita di 1.000 metri quadrati, oltre ai locali per magazzini, celle frigorifero e quant’altro, e parcheggi per complessive 160 automobili. Al parcheggio interrato, in particolare, si accede da una sbarra con semaforo che segnala se ci sono stalli liberi, e possono essere fruiti gratuitamente dai clienti di Conad per un’ora e mezzo. Il nuovo store, alle spalle dell’edificio a forma di stecca del Comune di Castiglione della Pescaia, al quale si accede da una rotonda sulla strada Castiglionese, si trova inoltre a poche centinaia di metri dal negozio di Unicoop Tirreno in località Paduline, e da quello dell’Eurospin di fronte alla grande rotonda che smista il traffico all’imboccatura del paese, con l’accesso alla panoramica. Di fatto un piccolo distretto della media distribuzione organizzata, punto di riferimento per i 150mila turisti che nel periodo di picco della stagione frequentano le spiagge è l’hinterland della perla turistica della provincia di Grosseto.

L’area e la zona

La realizzazione del negozio Conad, inoltre, ha contribuito alla prima parte del recupero dell’ex area Paoletti, fino a oggi degradata. Nei prossimi anni il recupero urbanistico edilizio dovrebbe essere completato.

Posti di lavoro

Con l’apertura del nuovo negozio a Castiglione della Pescaia, Clodia commerciale ha messo al lavoro una sessantina di addetti, tra quelli a tempo determinato e le assunzioni per far fronte ai picchi di presenze turistiche stagionali. «Quest’anno – spiega Paolo Degli Innocenti – la stagione è iniziata decisamente al rallentatore: mancano presenze turistiche, e abbiamo visto pochissime targhe tedesche e nessuna targa olandese come invece c’erano l’anno scorso, ci hanno spiegato gli operatori turistici castiglionesi. Per questo eravamo partiti con previsioni di incasso molto prudenti, che però, nonostante tutto, sono state poi smentite dal fatturato registrato nei primi dieci giorni di apertura. Tanto è vero che abbiamo incassato un 30 per cento in più di quanto ci aspettassimo. Per cui ci siamo trovati di fronte alla necessità di dover scegliere subito di assumere un’altra decina di giovani con contratti a tempo determinato. Poi a ottobre, a seconda dell’assestamento degli incassi, potremmo anche decidere di stabilizzare qualcuno. Le figure richieste saranno impiegate un po’ in tutti i reparti del negozio: panetteria, ortofrutta, pescheria e macelleria».

Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto