Il Tirreno

Empoli

Calcio

Empoli, il summit con Nicola produce una fumata grigia

di David Biuzzi
Empoli, il summit con Nicola produce una fumata grigia

Le basi per proseguire ci sono, la certezza no

11 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI. Ci sono i presupposti per continuare insieme, ma non ancora a fumata bianca. Già, l’atteso summit tra lo stato maggiore dell’Empoli, presidente Fabrizio Corsi in testa, e il tecnico Davide Nicola ne ha prodotta una grigia. Grigio chiaro, per la precisione ma non ancora dell’atteso (e sperato colore).

L’incontro è andato in scena a pranzo, al ristorante del centro sportivo di Monteboro. Con massimo dirigente e allenatore c’erano anche il ds in pectore Roberto Gemmi e il suo collaboratore Armando Perna, che lo seguirà anche in azzurro. Di fatto Nicola ha confermato la disponibilità a continuare con l’Empoli, iniziando anche a parlare della squadra che verrà. L’insidia Cagliari, però, è reale. Il condottiero dell’ultima storica salvezza dovrebbe parlare (e lo ha fatto nelle ultime ore) con i sardi. Il club azzurro, in questo caso, avrebbe dato il suo assenso ma non perché vuole lasciare andare il suo allenatore. Anzi. Peraltro Nicola è sotto contratto anche per la stagione 2024/2025, visto che con la permanenza in Serie A è scattato il rinnovo automatico e l’Empoli è ben deciso a tenere il punto. Tanto che il discorso ha toccato anche i temi tecnici (Nicola vuole garanzie) e di un eventuale nuovo accordo. Quindi, sostanzialmente, di un prolungamento che i dirigenti sono pronti ad offrire al tecnico. Come detto, dunque, la basi per proseguire ci sono. Ma bisognerà ancora attendere una manciata di ore per sapere se diventeranno una certezza: 24, 48 al massimo e gli ultimi nodi saranno sciolti.

Intanto ieri proprio Gemmi e Perna hanno iniziato a scioglierne un altro annunciando, via social, il loro addio dal Cosenza. Il nuovo ds non ha mancato di sottolineare, non senza polemica, che la separazione avviene non per sua volontà. Non è ancora dato da sapere, però, quando assumerà ufficialmente il ruolo finora ricoperto per Pietro Accardi che prima di passare alla Sampdoria dovrò rescindere l’accordo (ancora due anni) con l’Empoli. Già oggi, invece, potrebbe arrivare quella di Paolo Zanetti che proprio ieri ha raggiunto l’accordo con il Verona per assumere la guida dei veneti. Sul fronte mercato, invece, da registrare il ritorno di voci (insistenti) che vorrebbero sia Lazio che Napoli seguire con interesse il gioiellino azzurro Fazzini.


 

Primo piano
La violenza

Viareggio, tre adolescenti aggrediti e picchiati a colpi di casco vicino a un bagno

di Donatella Francesconi e Roy Lepore