Il Tirreno

Empoli

Niang, è solo una questione di dettagli. La Roma non intende mollare Baldanzi

di Francesca Bandinelli
M’Baye Niang, ex attaccante di Milan e Torino, deve risolvere alcune pendenze col club turco dell’Adana Demirspor: subito dopo partirà alla volta di Empoli
M’Baye Niang, ex attaccante di Milan e Torino, deve risolvere alcune pendenze col club turco dell’Adana Demirspor: subito dopo partirà alla volta di Empoli

Mercato L’arrivo dell’attaccante slitta, ma non manca l’ottimismo per chiudere

29 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI. Mancano oramai soltanto pochi dettagli prima di arrivare alla fumata bianca per M’Baye Niang, l’attaccante ex Milan e Torino su cui ha messo gli occhi l’Empoli, sbaragliando in pratica tutta la concorrenza. L’accordo è doppio: c’è quello tra società, con l’Adana Demirspor, e quello col giocatore. È il club turco, adesso, a dover risolvere pendenze pregresse col calciatore per permettergli poi di volare, col primo aereo, verso l’Italia per sostenere le visite mediche con gli azzurri e firmare il contratto. Sarà lui il rinforzo in attacco con cui lavorerà Nicola, lui a dover, una rete dopo l’altra, tirar fuori l’Empoli dalla zona paludosa della classifica.

Intanto, in uscita, continua il lavoro della Roma - con l’intermediazione dell’agente - per cercare di arrivare a chiudere il cerchio per Tommaso Baldanzi. Pinto non ha ancora l’ok di Friedkin: dunque, occorre ancora agire con circospezione. L’offerta che i giallorossi sarebbero pronti a presentare è da una ventina di milioni scarsi, tra parte fissa e bonus, con un prestito oneroso e un successivo obbligo di riscatto, magari tra un anno e mezzo. Nell’operazione potrebbe finire anche il giovane centrocampista centrale Riccardo Pagano, su cui gli azzurri avrebbero allungato già l’occhio. Tra gli esuberi giallorossi, c’è pure Kumbulla: resta da capire, se in casa azzurra, la sua eventuale candidatura potrebbe garantire un’opportunità in più all’allenatore che sulla difesa a tre ha costruito gran parte della propria filosofia di gioco. Si deciderà tutto in questa ultima settimana di trattative: il gong è previsto per le 20 di giovedì primo febbraio. Sabato 3 febbraio, l’Empoli, tornerà in campo: al Castellani arriverà il Genoa. Il faccia a faccia per la permanenza in A non ammetterà errori: intanto, però c’è da chiudere il cerchio sul mercato.


 

Primo piano
L’inchiesta

Crollo all’Esselunga di Firenze, gli investigatori si concentrano sul “dente” della trave: cos’è e perché potrebbe aver ceduto – Video

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative