Il Tirreno

Empoli

Servizi

Empoli, presto la terza farmacia comunale: nascerà nell’ex scuola di Villanova

di Pasquale Petrella
L'ingresso di un delle due farmacie ad Empoli
L'ingresso di un delle due farmacie ad Empoli

La giunta eserciterà il diritto di prelazione sull’offerta fatta dalla Regione

26 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI.  L’amministrazione di Empoli punta ad avere una terza farmacia comunale sul territorio. L’idea è della Giunta che ha deliberato di voler esercitare il diritto di prelazione sulla sede farmaceutica non assegnata al termine della procedura concorsuale indetta dalla Regine Toscana e scaduta lo scorso 25 aprile.

«Vogliamo provare a cogliere questa opportunità perché crediamo molto nella necessità di potenziare i servizi ai cittadini, soprattutto nelle frazioni – ha detto la sindaca Brenda Barnini – La nostra società che gestisce le due farmacie comunali ha un bilancio solido e per questo voglio ringraziare il presidente Bartolesi, il direttore Faillaci e tutti i dipendenti che accolgono con competenza e passione i cittadini e clienti nei due esercizi già aperti. Questo ci consente di provare a ipotizzare un nuovo investimento che vada a recuperare il vecchio immobile della scuola di Villanova, esigenza sollevata anche dai cittadini durante l’ultimo incontro pubblico che abbiamo fatto nella frazione». L’idea della Giunta infatti è quella di far nascere la terza farmacia comunale all’interno dei locali della vecchia scuola che si trova nella stessa frazione e che, così, troverebbe una nuova vita ospitando un servizio importante per la cittadinanza. La terza farmacia comunale andrebbe ad aggiungersi alla 'Comunale 1' di via dei Cappuccini e alla 'Comunale 2' al centro commerciale Empoli Centro in via Sanzio.

Questa opportunità è nata da una comunicazione fatta dalla stessa Regione che, dopo avere bandito il concorso e non aver avuto alcuna offerta per la sede farmaceutica numero 14 del comune di Empoli, ha deciso di offrirla in prelazione al Comune. E la Giunta della sindaca Barnini non si è lasciata sfuggire l’occasione visto che le altre due farmacie comunali stanno avendo numeri importanti di fatturato e quindi fanno ben sperare anche per la terza che, comunque, andrebbe a favorire un territorio: Villanova, che altrimenti ne sarebbe rimasta scoperta. Ora in seguito alla manifestazione d'interesse e al termine di tutto il relativo percorso amministrativo, dovrà essere emesso un provvedimento regionale per la concessione della titolarità al Comune, dopodiché si potrà procedere con gli ulteriori passi per la ristrutturazione della vecchia scuola affinché possa ospitare una farmacia.


 

Primo piano
Tennis

Wimbledon, si infrange il sogno di Jasmine Paolini: «Sono triste, ma devo sorridere. È stata una bella giornata»

Sport