Il Tirreno

La nostra economia

Un nuovo negozio e otto assunzioni al centro commerciale di Poggio Gagliardo

Un nuovo negozio e otto assunzioni al centro commerciale di Poggio Gagliardo

Arriva il marchio Kik: abbigliamento, accessori per la casa e giochi per bambini

23 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





CECINA. Il nuovo negozio del centro commerciale artigianale di Poggio Gagliardo ha appena aperto i battenti e già c’erano clienti, attirati dalla curiosità e dalle promozioni dell’inaugurazione, in attesa di scoprire i prodotti in vendita. Si chiama Kik ed è un negozio di abbigliamento e accessori per la casa. Appartiene al gruppo tedesco Tengelmann di cui fanno parte anche altre insegne come Obi e Zalando.

Si tratta del primo punto vendita ad aprire in questo territorio, tra Cecina e la Variante, anche se nel comune di Montescudaio: i più vicini sono presenti a Firenze, Grosseto, Monsummano e a breve Orbetello. «Abbiamo 5mila negozi in Europa e siamo in forte espansione in Italia dove abbiamo superato i 130. L’obiettivo è di arrivare a mille nei prossimi 7 anni – spiega il direttore sviluppo del marchio Marco Truppa, che ha presenziato al taglio del nastro -. Nel 2024 apriremo anche a Livorno, Pisa, Pontedera, Castiglione della Pescaia e Terricciola. Nei nostri store si trovano prodotti che puntano sulla convenienza, per il 70 per cento abbigliamento e il restante accessori per la casa e giochi per bambini».

La scelta di aprire nella zona di Poggio Gagliardo non è chiaramente casuale. «Abbiamo iniziato a lavorare a questa apertura un anno fa circa dopo aver fatto delle analisi di geomarketing. I risultati ci hanno confermato che questa area, quella di Cecina e dintorni, è molto performante per il nostro format. Aprire nelle grandi città forse è più semplice mentre nei piccoli centri rappresenta una sfida maggiore, anche se l’esperienza ci insegna che spesso nei bacini più piccoli riusciamo a ottenere fatturati più importanti che nei capoluoghi dove c’è più concorrenza». Intervenuta anche la sindaca di Montescudaio Simona Fedeli. «Quando apre un’attività e qualcuno investe è sempre una buona notizia. Di questi tempi è anche un atto di coraggio oltre che di fiducia verso il territorio. Quest’area si era impoverita negli anni mentre dalla pandemia sta vivendo una fase di ripresa e questo non può che essere percepito in maniera positiva anche perché un punto vendita qui rappresenta anche un servizio per la zona del Fiorino e per i turisti che soggiornano nelle tante strutture ricettive del nostro comune. Sono qui dunque per fare i miei auguri per questo nuovo inizio». Per l’apertura del punto vendita sono state assunte 8 persone: il negozio sarà aperto tutti i giorni, weekend compresi, con orario continuato. «Non è stato facile trovare il personale – ammette il responsabile – ma come non lo è in tutto il resto del Paese di questi tempi».

«Sta a noi accogliere e supportare chi decide di aprire nuove attività sul territorio – aggiunge Giacomo Massini, proprietario dell’area -, Siamo felici per i nuovi posti di lavoro e perché una multinazionale ha scelto Poggio Gagliardo. Non è da sottovalutare il fatto che simili iniziative spesso si portano dietro anche competitor, andando ad ampliare l’offerta e aumentando l’attrattività di un territorio: è segno di fermento, quindi sicuramente una buona notizia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Il caso

Pisa, neonato portato via dall'ospedale Santa Chiara: il padre rintracciato a Calci ma il bimbo non si trova

di Andreas Quirici e Martina Trivigno
Le nostre iniziative