Il Tirreno

Versilia

In città

Viareggio, pronti a partire i lavori al sottopasso di via San Francesco: i tempi e i costi

di Donatella Francesconi
Il parcheggio dell’area Pam (a destra) e l’inizio di via San Francesco (a sinistra) dove sbucherà il sottopasso e accanto una simulazione al computer del progetto preliminare Mover
Il parcheggio dell’area Pam (a destra) e l’inizio di via San Francesco (a sinistra) dove sbucherà il sottopasso e accanto una simulazione al computer del progetto preliminare Mover

Progetto esecutivo approvato. A Mover quasi due milioni in più

06 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





VIAREGGIO. Oltre 7 milioni (7 milioni e 200mila euro) per realizzare il sottopasso di via San Francesco, pedonale e ciclabile. È il nuovo Piano economico approvato dal Comune di Viareggio in concomitanza con il via libera al progetto esecutivo. Sia il Piano economico che l’esecutivo sono stati realizzati per la società Mover dal Gruppo di progettazione costituito tra Città Futura di Lucca, in qualità di mandataria, e Cooprogetti di Gubbio, in qualità di mandante.

La determina

Nella determina numero 1162 del 31 maggio (Comune di Viareggio) viene ricordato: «Per la realizzazione dell’intervento di ammontare complessivo pari a 7 milioni e 200mila euro sono stati assunti impegni di spesa in favore di Mover Spa sul bilancio di esercizio 2024 per la somma di 5 milioni e 436.132,21 euro». Risulta, dunque, «necessario impegnare in favore di Mover ulteriori somme pari a complessivi un milione e 764.067,79 euro». Nell’incontro della scorsa settimana, l’assessore Federico Pierucci, ha annunciato per il mese di luglio la gara per affidare i lavori di realizzazione del sottopasso che collegherà la periferia al centro cittadino, in sostituzione della storica passerella sopra i binari della ferrovia, andata distrutta nel disastro ferroviario del 29 giugno 2009 che causò 32 vittime, oltre 100 feriti e distrusse un pezzo di quartiere Terminetto. Una parte della somma necessaria per realizzare il sottopasso deriva proprio dal risarcimento al Comune di Viareggio, derivante dal dovuto per il disastro ferroviario.
Dati e rendering
Al momento, dati e rendering a disposizione sono ancora quelli contenuti nel Documento preliminare alla progettazione, redatto da Mover, società che vede insieme Comune di Viareggio e Impresa Del Pistoia, e che dell’opera è stazione appaltante per la progettazione esecutiva, l’affidamento e l’esecuzione». Anche se la progettazione dell’opera arriva da molto lontano, ormai. Tanto che nel documento di Mover si fa riferimento alle informazioni recuperate «dal progetto esecutivo approvato dal Comune di Viareggio con delibera di Giunta numero 925 del 28 dicembre 2007». Nel preliminare di progettazione, l’intervento è così descritto: «I percorsi sono stati pensati separati sia soprasuolo che sottosuolo. Difatti i cicli potranno usufruire di rampe di larghezza pari a 2 metri con pendenza dell’8% mentre i pedoni di comode scale, di larghezza 1,50 metri. All’interno del sottopassaggio, i percorsi rimarranno divisi mediante segnaletica orizzontale in modo tale che non si crei interferenza tra ciclisti e pedoni». L’altezza interna utile sarà di 2,50 metri, per una larghezza di 4 metri, di cui 2,5 dedicato al percorso ciclabile e 1,50 metri al percorso pedonale.

Sicurezza

Nel progetto viene specificato anche che «sarà data molta importanza alla sicurezza installando impianti di videosorveglianza per tutte le 24 ore e dotando gli accessi di chiusure temporizzate tali da mantenere l’attraversamento chiuso in orario notturno e comunque a seconda delle necessità». Per quanto riguarda i lavori, viene spiegato, «le fasi di cantiere avranno inizio dalla via Porta Pietrasanta e successivamente interesseranno anche la via San Francesco». L’opera – viene assicurato dal documento Mover – «avrà un ridottissimo impatto ambientale e paesaggistico sull’esistente». Per quanto riguarda la tempistica, la previsione è di 480 giorni naturali e consecutivi di cantiere, decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori.
 

Primo piano
Lo schianto

Morto a 32 anni in Autostrada a Carrara: chi era Samuel e le prime ipotesi sulla tragedia