Il Tirreno

Versilia

Il lutto

Camaiore, muore a 51 anni stroncata da una malattia

di Roy Lepore
Sabrina Borelli
Sabrina Borelli

Sabrina Borelli lavorava come contabile nella ditta di idraulica del marito

27 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





CAMAIORE. Si è spenta ieri a causa della malattia contro cui combatteva da un paio di anni, Sabrina Borelli. Aveva 51 anni. Lavorava, seguendone la contabilità, nella ditta di idraulica di cui è titolare il marito Manuele Gazzeri. Fino all'ultimo, nonostante i problemi legati al suo precario stato di salute, ha cercato di dare ugualmente il suo apporto nell'azienda di famiglia, malgrado la malattia le avesse creato non pochi problemi, malattia che ha affrontato lottando con a fianco i propri familiari, che le sono sempre stati vicini, e i medici che l'hanno avuta in cura in questo lungo periodo.

La famiglia di Sabrina Borelli è molto conosciuta a Camaiore. Oltre che per l’attività del marito, anche per il cognato Paolo Dati, titolare della omonima e storica concessionaria di auto Fiat a Capezzano Pianore.

Il padre di Sabrina, Gian Claudio Borelli, prematuramente scomparso nel 2015, era stato rappresentante di materiale elettrico ed era molto moto nel mondo del calcio. Aveva giocato nel Lido di Camaiore e poi era stato allenatore delle giovanili del Camaiore e successivamente aveva anche guidato la squadra del Pontemazzori.

Ai familiari sono giunte attestazioni di affetto da parte di conoscenti e amici. Sono stati in diversi coloro che sono andati a portarle un saluto alla cappella del Perdono ai Frati dove si trova. Il funerale è fissato per oggi alle 15 nella chiesa della Badia, a cura delle onoranze funebri La Badia.

Sabrina lascia il marito Manuele Gazzeri, la mamma Fedora, le figlie Alessandra e Martina, la sorella Stefania e il cognato Paolo Dati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Governo

Bonus da 80 euro nella tredicesima: ecco a chi spetta. Cosa è previsto nella bozza del decreto