Il Tirreno

Versilia

Sos violenza

Pietrasanta, coppia aggredita davanti al bar per una risata: denunciato un 47enne

Una pattuglia della polizia
Una pattuglia della polizia

Ha sferrato un pugno all’uomo e poi ha preso la donna per un braccio facendole sbattere il viso sulla portiera perché pensava che i due lo stessero deridendo

29 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Sono stati aggrediti per una risata, da un uomo che pensava si stessero prendendo gioco di lui. Ora l’aggressore è stato individuato dalla polizia e denunciato. Un brutto episodio avvenuto in località Vallecchia, nel comune di Pietrasanta il 1° novembre scorso.

La risata poi l’aggressione

Protagonista una coppia che si trovava in macchina vicino al locale “Piccolo Bar” per comprare le sigarette. I due raccontano che in quel preciso istante stavano chiacchierando e a un certo punto uno dei due ha riso. L’uomo però avrebbe interpretato la risata come una derisione a suo danno. A quel punto, indispettito, si sarebbe avvicinato al mezzo chiedendo contezza di quelle risate; gli occupanti della macchina, intuendo intenzioni poco pacifiche, avrebbero cercato di spiegargli che, in alcun modo il loro fosse un atteggiamento rivolto alla sua persona, ma non è bastato.

L’uomo all’improvviso ha sferrato un pugno violento all’uomo che si trovava alla guida. Il gesto ha provocato la reazione immediata di difesa da parte della donna che, scesa dall’auto mentre il compagno chiamava le forze dell’ordine, ha cercato di allontanare l’aggressore. In tutta risposta però l’uomo l’ha presa per un un braccio facendole sbattere il volto sullo sportello dell’auto, per poi dirigersi verso il proprio mezzo, intuendo che di lì a breve sarebbe intervenuta la polizia allertata dalla coppia.

Le testimonianze

La Volante del commissariato di Forte dei Marmi, intervenuta nell’immediatezza dei fatti, ha raccolto le prime testimonianze rilasciate dalle vittime dell’accaduto. Dopo le indagini della polizia è stato individuato il presunto responsabile. Si tratta di un 47enne di origine rumena residente a Seravezza, che è stato denunciato per i reati di percosse e violenza privata.

Primo piano
L’inchiesta

Crollo all’Esselunga di Firenze, gli investigatori si concentrano sul “dente” della trave: cos’è e perché potrebbe aver ceduto – Video

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative