Il Tirreno

Autonomia: Ciani, 'Demos tra i firmatari del referendum'

05 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 4 lug (Adnkronos) - "Oggi è una giornata importante, con il deposito ufficiale del quesito referendario in Cassazione contro l’autonomia differenziata, da poco approvata in Parlamento, comincia una nuova tappa dell’impegno per fermare questo provvedimento". Lo dice il deputato Paolo Ciani, segretario di Demos-Democrazia Solidale, oggi presente al deposito del quesito referendario contro l'autonomia differenziata presso la Corte di Cassazione. "Questo referendum rappresenta un passo cruciale per garantire l'eguaglianza e la coesione sociale nel nostro paese -prosegue Ciani-. L'autonomia differenziata rischia di aumentare le disuguaglianze tra le diverse regioni, compromettendo il principio costituzionale di solidarietà e mettendo in pericolo l'unità nazionale". "È necessario un approccio che metta al centro l'interesse comune e la solidarietà tra le regioni, non i propri slogan elettorali. La nostra Costituzione garantisce l'uguaglianza dei diritti per tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro regione di residenza -dice ancora Ciani-. Dobbiamo lavorare per rafforzare questa unità, non per dividerla ulteriormente. Sottoscrivendo questo quesito referendario, invitiamo tutti i cittadini a riflettere sull'importanza di mantenere un'Italia coesa e solidale e di attivarsi per aiutarci a raggiungere entro fine settembre il numero di firme necessario. Questa è una lotta che dobbiamo fare insieme".
Primo piano
Turismo

Traghetti, è massima allerta all’Elba per la domenica dello sciopero. Anche a Piombino piano d'emergenza

di Gabriele Buffoni