Il Tirreno

ScN: De Luca, 'riparto da Sicilia', a Castelli e e Gallo politica nazionale

29 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 29 giu. (Adnkronos) - - "La straordinaria partecipazione all'assemblea nazionale di Sud Chiama Nord tenutasi ieri a Fiumedinisi ha segnato una nuova carica e una rinnovata determinazione per il movimento. Circa cinque ore di intenso dibattito e confronto hanno dimostrato la resistenza e la passione dei partecipanti con tesserati e comitati giunti non soltanto dalle altre province della Sicilia, ma anche da altre regioni. È stata l'occasione per tracciare un bilancio del risultato delle elezioni europee e delineare le strategie future. Da oggi mi concentrerò esclusivamente sulla Sicilia, e sui siciliani e siciliane. A me non interessa la politica dei salotti romani, dei compromessi. Non ho alcuna intenzione di prestare il fianco a lobby o gruppi d’interessi. Io sono abituato a stare sul territorio, tra la gente. E da qui riparto, da qui ripartiamo tutti insieme". Ad affermarlo il leader Cateno De Luca. "Chi pensava di averci abbattuto -ha aggiunto- dovrà affrontare una brutta sorpresa. Ripartiamo con determinazione dai due capisaldi dell'azione politica di Sud Chiama Nord: la scuola di formazione politico-amministrativa e la militanza a punti. Formazione e confronto, con sacrificio e passione, saranno le nostre linee guida." "Io, sindaco di Sicilia, insieme a voi, per voi. Ho giurato che farò di tutto per riscattare la mia terra e farò di tutto per raggiungere quest’obiettivo. Le cose si cambiano sporcandosi le mani ed amministrando e noi siamo abituati a farlo, andando oltre qualsiasi tipo di approccio ideologico." Nel corso dell'Assemblea è emerso che De Luca riprenderà il ruolo di capogruppo all’Ars. Ismaele La Vardera dal palco di Piazza San Pietro ha infatti chiesto a De Luca di assumere il ruolo e guidare il Gruppo nell'azione parlamentare. Il progetto nazionale non viene archiviato, anzi. Il compito di portarlo avanti ottimizzando quanto costruito fino ad oggi è stato ufficialmente affidato alla presidente Laura Castelli e al deputato nazionale Francesco Gallo. Toccherà a loro portare avanti la strategia nazionale di Libertà, valorizzando il significativo aumento del consenso a livello nazionale rispetto alle politiche del 2022.
Primo piano
L’analisi

Meteo in Toscana, quanto dura il caldo? Lamma: «Non è il solito “africano”, valori anomali»

di Tommaso Silvi