Il Tirreno

Europee: De Poli (Udc), 'in Veneto non c'è alternativa, vento cdx soffia ancora più forte'

10 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 10 giu. (Adnkronos) - “Il Centrodestra si rafforza: i dati delle Europee ci dicono che i cittadini premiano il governo e la maggioranza in Parlamento che da 20 mesi è alla guida dell’Italia. La nostra Nazione si presenterà più forte e credibile alla vigilia del G7. Crescono tutte le forze alleate e ancora una volta lo schema vincente è proprio la coesione e l’unità della nostra coalizione. E’ questa la formula vincente soprattutto in Veneto, dove peraltro il Centrodestra ottiene 12 punti in più (a livello regionale) e 10 punti in più (in provincia di Padova) rispetto al dato nazionale. Per i veneti non c’è alternativa al Centrodestra: qui il vento del buongoverno, da oggi, soffia ancora più forte”. Lo afferma il senatore Udc e presidente nazionale Antonio De Poli. “Purtroppo - aggiunge - c’è un dato negativo che deve farci riflettere: è quello sull’astensionismo. Solo il 49,6% degli italiani ha votato. In Italia per la prima volta siamo scesi sotto il 50% e, da quanto risulta, siamo anche sotto la media europea, mentre nelle tornate precedenti il nostro Paese ha sempre registrato performances migliori. Questa disaffezione va contrastata e bisogna lavorare per riavvicinare i cittadini alle istituzioni. In questo contesto sono positivi i numeri che arrivano dal Veneto con il 52,6% (ben 3 punti in più) e da Padova, dove oltre 56% degli aventi diritto si è recato alle urne, registrando quindi quasi 7 punti in più rispetto al nazionale”, conclude De Poli.
Primo piano
Elezioni

Ballottaggi in Toscana, si vota in 18 città: seggi aperti oggi e domani. Le 4 sfide ad alta tensione

di Mario Neri