Il Tirreno

Padel: Carraro, ‘diventato sport globale e Italia oggi seconda potenza mondiale’

06 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 6 giug. (Adnkronos) - “Voglio ringraziare per la presenza il ministro Lollobrigida, è un grande orgoglio la sua presenza e il suo sostegno, accompagna e supporta le manifestazioni sportive con iniziative sostanziose. Oggi presentiamo la terza edizione dell’Italy Major Premier Padel a Roma, il più bel torneo al mondo, come lo definiscono i giocatori e le giocatrici. Tre anni fa qui è iniziato tutto, per questo voglio ringraziare Binaghi e Nepi Molineris. Abbiamo cambiato la storia di questo sport e lo abbiamo fatto diventare globale. A Roma c’è stato per la prima volta un torneo combine e insieme a Bnl abbiamo deciso di portare le giocatrici in questo tour e abbiamo iniziato un percorso che porterà ad avere un uguale prize-money tra uomini e donne. Quest’anno il montepremi del femminile sarà di 425mila euro. Qualche settimana fa la Fip ha presentato il primo grande report dove vi è una grande sorpresa, oggi possiamo dire che l’Italia è diventata la seconda grande potenza del padel a livello globale. L’Italia ha superato l’Argentina in termini di campi e praticanti e ben presto arriveremo al livello di Argentina e Spagna anche come giocatori, come sta avvenendo nel tennis”. Lo ha dichiarato Luigi Carraro, Presidente della Fip, Federazione Internazionale Padel), nel corso della presentazione della terza edizione del torneo al Foro Italico. “Grazie anche all’assessore Onorato che ha sostenuto l’evento sin dal primo anno e che ha voluto che Roma fosse una delle quattro città che ospitasse un Major. Nel Padel oggi possiamo dire che Roma ha ed avrà per sempre uno dei 4 grandi tornei al mondo. Possiamo definire Roma come la grande capitale del padel mondiale”, ha aggiunto Carraro.
Primo piano
Aiuti

Assegno per il nucleo familiare, scatta la rivalutazione: ecco a chi spetta e gli importi

di Leonardo Monselesan