Il Tirreno

Francia: agenti penitenziari protestano in tutto il Paese dopo uccisione 2 guardie

15 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Parigi, 15 mag. (Adnkronos) - Centinaia di agenti penitenziari in tutta la Francia stanno protestando dopo che ieri uomini armati hanno ucciso due agenti penitenziari in un'imboscata a un casello autostradale della Normandia e hanno liberato Mohamed Amra, detenuto legato a omicidi e traffico di droga. Stamattina, gruppi di guardie carcerarie hanno bloccato gli ingressi delle carceri in tutto il Paese, alcuni di loro hanno bruciato pallet e pneumatici. Gli agenti penitenziari manterranno un minuto di silenzio alle 11 in memoria degli agenti uccisi e in sostegno degli altri tre agenti gravemente feriti nel raid contro un convoglio carcerario che trasportava il detenuto, poi liberato, tra un tribunale di Rouen e una prigione a Evreux. In una prigione vicino a Marsiglia, più di 100 agenti carcerari si sono riuniti sotto uno striscione con su scritto “Non siamo pagati per morire”. Molti agenti effettueranno solo un servizio minimo. I sindacati hanno chiesto maggiore sicurezza e trasferimenti limitati di prigionieri tra carceri e tribunali.
Primo piano
In strada

Autovelox, le nuove regole sulla velocità e i limiti in città