Il Tirreno

Intelligence: ex procuratore Mastelloni, convinto che membri Gladio più numerosi

24 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 24 mar. - (Adnkronos) - Il generale Paolo Inzerilli “aveva una forte personalità, si era trascinato con gli anni la passione per questa struttura. Quando lo sentii nel ’90 non collaborò ma la struttura mi era ormai chiara. Poi lo chiamò Andreotti per saperne di più. Io sono convinto che il numero dei ‘gladiatori’ non sia mai stato di 622”. Così all’Adnkronos l’ex procuratore Carlo Mastelloni, che nella sua lunga carriera nel corso dell’ istruttoria sul sabotaggio del velivolo Argo 16 scoprì i termini della struttura segreta Gladio, dopo la notizia della scomparsa a 90 anni del generale di Corpo d’Armata Inzerilli. “Sicuramente - sottolinea Mastelloni – al 1990 i civili, i cosiddetti gladiatori, erano molti di più: dieci anni prima erano addirittura più di diecimila. Poi c’è stato un qualcosa somigliante a un pateracchio che ho cercato di scoprire, ma al Sismi furono tutti abbottonatissimi. Anche Inzerilli, sentito a Venezia, tenne un atteggiamento molto sorvegliato”.
Le ultime
Cibo e pericoli

Cereali ritirati dai supermercati italiani: si rischia di soffocare

Cinema in Toscana