Il Tirreno

Migranti: Magni (Avs), 'Cpr di via Corelli a Milano va chiuso immediatamente'

12 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 12 feb. - (Adnkronos) - "Il Centro di permanenza per i rimpatri di via Corelli a Milano deve essere chiuso immediatamente. Dopo le indagini della Procura di Milano a dicembre la struttura era stata messa sotto sequestro in un’inchiesta per frode e maltrattamenti. Purtroppo anche dopo l’insediamento dell’amministratore giudiziario in via Corelli nulla è cambiato. Le irregolarità nella gestione e i maltrattamenti reiterati, già di per sé gravissimi, sono ancor più significativi in quanto protratti nonostante il commissariamento da parte del Tribunale di Milano". Lo afferma il senatore dell’Alleanza Verdi e Sinistra Tino Magni. "Nella notte tra sabato e domenica scorsi - continua - alcuni migranti per protestare contro le condizioni in cui sono costretti a vivere, in particolare per la carenza di assistenza sanitaria e il cibo immangiabile, hanno inscenato la 'protesta della pioggia': migranti sdraiati per terra, sotto la pioggia, con solo gli slip indosso. Immagini riprese in un video dall’Associazione Naga Sos Cpr e su cui ho presentato una interrogazione al ministro Piantedosi". "I Centri di permanenza per i rimpatri sono luoghi non modificabili, essendo strutturalmente concepiti per la negazione dei diritti fondamentali e della stessa dignità umana, e per questo vanno chiusi immediatamente", conclude Magni.
Primo piano
Politica e diritti

Pisa, Non Una di Meno copre i manifesti antiabortisti

di Libero Red Dolce
Le nostre iniziative