Il Tirreno

Salario minimo: M5S, 'da maggioranza ennesima forzatura per dire no'

30 gennaio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 30 gen. (Adnkronos) - “Siamo alle solite. In commissione Politiche UE al Senato, dove si sta discutendo la legge di delegazione europea, la maggioranza rischia di andare sotto su un emendamento con cui il M5S e le altre forze di opposizione proponevano l’introduzione del salario minimo a 9 euro l’ora ma si salva solo grazie al voto del presidente Terzi di Sant’Agata (FdI). Per prassi, lo stesso presidente non dovrebbe partecipare alle votazioni in quanto figura di garanzia. Anche stavolta, però, è stata operata una forzatura. Uno schiaffo a quasi 4 milioni di lavoratori poveri. Una vergogna”. Lo affermano in una nota i senatori del M5S in commissione Politiche UE, Dolores Bevilacqua e Pietro Lorefice.
Primo piano
L'indagine

La lista dei farmaci introvabili: parkinson, diabete o epilessia, ecco perché curarsi diventa impossibile

di Martina Trivigno
Le nostre iniziative