Il Tirreno

Mo: ministro israeliano chiede ritorno coloni ebrei a Gaza dopo la guerra

31 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Tel Aviv, 31 dic. (Adnkronos) - Israele dovrebbe discutere la ripresa degli insediamenti civili all'interno della Striscia di Gaza come parte della sua pianificazione per l'enclave una volta rovesciato il governo di Hamas. Lo ha detto il ministro delle Finanze Bezalel Smotrich, negando che qualcuno dei circa 2 milioni di residenti di Gaza sia innocente e chiedendo che Israele “incoraggi l’emigrazione volontaria” dal territorio. Parlando al notiziario di Channel 12, il leader del partito di estrema destra Sionismo religioso ha anche raddoppiato il suo rifiuto di trasferire i pagamenti delle tasse all'Autorità Palestinese per paura che il denaro possa arrivare a Gaza, rinunciando alle pressioni degli Stati Uniti. “Avremo un controllo di sicurezza e avremo bisogno che ci sia un controllo civile”, ha detto Smotrich. “Sono favorevole a cambiare completamente la realtà a Gaza, ad avere una conversazione sugli insediamenti nella Striscia di Gaza… Dovremo governare lì per molto tempo".
Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto