Il Tirreno

Mattarella: Borghi (Iv), 'parole che cementano comunità nazionale'

31 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 31 dic. (Adnkronos) - Ancora una volta, il Presidente della Repubblica ha saputo farsi forte interprete dei valori della nostra Costituzione, e nel suo messaggio di fine anno ha individuato sia i principali problemi della nostra fase storica e della nostra società, sia le possibili e necessarie soluzioni". Lo dice Enrico Borghi, capogruppo di Italia viva in Senato. "Che si fondano, come lui ha ricordato, sull’educazione (alla pace, al rispetto delle donne, alla reciproca convivenza), sul diritto al lavoro come fondamento della dignità della persona, sulla prospettiva di fiducia delle giovani generazioni. In questi tempi che sembrano l’attuazione delle previsioni orwelliane sulla manipolazione della verità, con governi autoritari che impiegano la propria influenza per modellare l’opinione pubblica, offuscare i fatti e giustificare azioni che provocano immense sofferenze umane, di particolare rilevanza è il richiamo del Presidente al futuro della tecnologia, all’Intelligenza Artificiale e all’esigenza che sia regolata nel quadro dei nostri valori democratici e di libertà. Riflessioni -conclude Borghi- che fanno i punti di agenda di lavoro, e che cementano una comunità nazionale. Anche per questo, ancora una volta, grazie Presidente Mattarella, e auguri di buon anno a lei e agli italiani da parte di tutto il gruppo dei senatori di Italia viva-Il Centro-Renew Europe".
Primo piano
La tragedia

Livorno, muore a 51 anni schiacciata con lo scooter fra due auto: chi è la vittima e la dinamica

di Stefano Taglione
Le nostre iniziative