Il Tirreno

**Commesse Anas: funzionario intercettato, ‘diamo mano a queste imprese…’**

30 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 30 dic. (Adnkronos) - “Però cerchiamo di dargli una mano a ste' c…o di imprese”. Lo afferma uno dei funzionari indagati in una intercettazione contenuta nell’ordinanza di custodia cautelare con cui il gip di Roma ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di Tommaso Verdini, figlio dell’ex parlamentare Denis, anche lui indagato, e altre 4 persone nell'inchiesta sulle commesse Anas in cui si ipotizzano i reati di corruzione e turbativa d'asta. Per il gip a carico dei funzionari Paolo Veneri e Luca Cedrone emerge un totale asservimento della funzione a favore di imprenditori interessati alle commesse Anas. “Le emergenze investigative hanno fornito: la prova di continui incontri in ambiti non istituzionali (nonostante le funzioni rivestite) con Pileri e Verdini ed anche talora con gli imprenditori (che partecipavano alle gare con società a loro riconducibili) per parlare di gare ed in periodi che hanno preceduto e seguito la pubblicazione” dei bandi e “durante le fase dell'aggiudicazione delle gare” si legge nell’ordinanza. Il gip evidenzia inoltre “la consegna anticipata dei disciplinari, il compimento pertanto di atti contrari ai doveri di ufficio; l'aver garantito appoggio durante lavori delle commissioni giudicatrici; la totale messa a disposizione per fornire suggerimenti, consigli, trovare soluzioni in spregio al dovere di imparzialità e correttezza verso tutti i concorrenti”. “E’ mai pensabile che tutto ciò sia stato fatto da Veneri e Cedrone (definiti a più riprese ‘i marescialli che presidiano il fortino’) per simpatia?”, conclude il giudice nell’ordinanza.
Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto