Il Tirreno

Toscana

Toscana economia
La vendita

Terme di Montecatini, si avvicina la maxi asta: si parte da 42 milioni di euro

Terme di Montecatini, si avvicina la maxi asta: si parte da 42 milioni di euro

Il bando è stato tradotto in cinque lingue, anche in russo e cinese e diffuso con immagini girate con il drone per mostrare la quantità e la qualità dei beni

01 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





MONTECATINI. Il 16 luglio sarà una data che resterà nella storia di Montecatini Terme, che potrebbe perdere le sue Terme e anche il marchio Terme. È tutto finito all’asta il patrimonio di Terme di Montecatini spa, vendita prevista proprio in questa data alle 12. Una bellissima e struggente foto dello stabilimento termale Tettuccio, lo stesso che ha contribuito a far diventare la città patrimonio Unesco troneggia nel portale di Aste giudiziarie ed è consultabile da tutti. La vendita è stata decisa nella procedura di concordato preventivo. In un lotto unico sono offerti numerosi immobili, aziende e beni mobili costituenti il ramo termale del complesso denominato “Terme di Montecatini”. Il bando è stato tradotto in cinque lingue, anche in russo e cinese e diffuso con immagini girate con il drone per mostrare la quantità e la qualità dei beni. Il prezzo base d’asta è di euro 42.158.725. In questi mesi ci sono state numerose visite e richieste di informazioni di potenziali acquirenti indirizzate al liquidatore giudiziale Enrico Terzani. In vendita praticamente c’è mezza Montecatini, basta consultare la perizia con la descrizione particolareggiata e confrontarla con una mappa per rendersene conto. I montecatinesi conoscono bene la storia di tutti gli immobili.

C’è l’Istituto Grocco, chiuso dal 2008 e contiguo allo stabilimento termale Leopoldine. Il complesso Terme Excelsior sul viale Verdi che comprende la parte nuova e quella storica, attualmente utilizzato per conservare l’antico archivio storico termale. Ci sono le Terme La Salute, con edifici e parco attiguo, le Terme Leopoldine, che sarebbero dovute diventare la più grande piscina di acqua termale d’Europa, le Terme Redi, il complesso Terme Regina che si trovano all’interno dello stabilimento Tettuccio.

Le piccole e deliziose Tamerici, le Terme Torretta che costeggiano e sono immerse nella pineta, che vantavano un giardino esotico contenente centinaia di piante rare. Marchi e diritti immateriali, rami aziendali come il caffe storico del Tettuccio, altro gioiello liberty con il bancone originale più lungo d’Europa.

Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto