Il Tirreno

Toscana

Elezioni comunali 2024
Il decalogo

Elezioni, i dieci consigli per non sbagliare in cabina elettorale – Video

di Libero Red Dolce
Elezioni, i dieci consigli per non sbagliare in cabina elettorale – Video

Dalle preferenze di genere al voto all’estero passando per le varie leggende metropolitane: una guida per non fare errori alle europee e alle amministrative

06 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Europee

  1. Come funzionano le preferenze di genere? Se si esprime più di una preferenza (se ne possono esprimere tre) bisogna variare: una donna, un uomo e sulla terza si può variare. Non solo due donne e due uomini. Conseguenza? Annullamento del voto nella parte riferita a candidati dello stesso sesso.
  2. Quante preferenze posso esprimere? Posso votare candidati di altre circoscrizioni? 
    Si possono esprimere fino a tre preferenze. Vanno a candidati della circoscrizione di cui si vota. Chi risiede in Toscana potrà scegliere soltanto candidati nella circoscrizione centro: Toscana, Umbria, Marche e Lazio.
  3. Come funziona il voto per chi si trova all’estero per lavoro o studio? 
    Due ipotesi. Se ho la residenza in uno stato estero (es. Belgio), voterò candidati di quel paese. Se invece mi trovo all’estero temporaneamente allora dovrò scrivere al sindaco del mio comune di residenza, e prendere contatto con l’autorità consolare, per esercitare il diritto di voto in Italia dall’estero.
  4. Come funziona il voto per i fuori sede? Possono votare sia studenti che lavoratori? 
    C’è una sperimentazione che è stata avviata per i soli studenti fuori sede e non per i lavoratori. Gli studenti (in linea di principio) non hanno reddito proprio. E poi i giovani sono la fascia d’età che va a votare di meno ed è un modo per smuovere questo dato.
  5. I votanti possono esprimere preferenze per i candidati della circoscrizione di residenza? 
    È importante il discorso delle circoscrizioni macro-regionali. Uno studente fuori sede (es. a Pisa) con la residenza in Italia centrale, quindi appartenente alla circoscrizione centro, potrà votare nel suo comune di domicilio temporaneo (quindi Pisa). Se invece lo studente fuori sede appartiene come residenza a un’altra circoscrizione rispetto a quella del comune dov’è domiciliato dovrà recarsi nel capoluogo di regione (Firenze, per la Toscana). 

    VIDEO: qui i consigli per non sbagliare in cabina elettorale

    Amministrative
  6. La grandezza del comune di residenza cambia qualcosa per il voto? Come funziona il voto disgiunto? 
    Ci sono tre casi. Comuni con meno di 5.000 abitanti: si può esprimere una sola preferenza che va per forza al candidato della lista del candidato sindaco della lista che si vuole sostenere (non c’è voto disgiunto). Comuni tra i 5.000 e 15.000 abitanti: due preferenze, nel caso un uomo e una donna, oppure una sola. In questo caso le preferenze devono andare alla lista del candidato sindaco per cui si vota. Comuni sopra i 15.000 abitanti: Due preferenze, c’è la preferenza di genere, devono essere entrambi della lista di partito che si sceglie, ma questa lista non è necessariamente collegata a quella del candidato sindaco per cui si esprime il voto.
    Leggende metropolitane
  7. È vero che se non si vota per tre tornate elettorali si perde il diritto al voto? 
    No, è un falso mito. Il diritto di voto non si perde.
  8. In determinate circostanze è possibile perdere il diritto all’elettorato attivo e passivo?
    Nel caso in cui si riportano condanne penali di una particolare entità si può perdere il diritto.
  9. Per esprimere il mio voto posso portare la penna da casa? 
    Non si può portare la matita da casa. Per le elezioni esistono le apposite matite copiative.
  10. C’è il rischio che mi cancellino il voto? 
    I voti dati con la matita copiativa non possono essere cancellati, perché le schede elettorali sono fatte di una carta abrasiva che impedisce di cancellare i segni lasciati.
Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire