SCEGLI L'EDIZIONE
L'allarme dell'Ordine dei medici: «Da giorni in tanti sono a casa con i sintomi e senza tampone»

Mario Neri

A volte serve una settimana di febbre per avere il test: «Così aumenta il contagio a rischio anche i dottori»

22 marzo 2020


FIRENZE. «Abbiamo decine di pazienti a casa malati con i sintomi quasi conclamati da coronavirus a cui non viene fatto il tampone, se non con 4 o 5 giorni di ritardo dalla prima chiamata», dice Giuseppe Figlini, presidente dell’Ordine dei medici pisani e storico capo dei medici di famiglia in città. «A Lucca un mio paziente ha atteso una settimana, ieri poi ho spedito una mail al dipartimento p...


Primo piano

La guida
Nuove (e vecchie) truffe online: come riconoscerle ed evitarle
di Sara Venchiarutti


Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 01954630495

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.