Il Tirreno

Prato

Rally

Susanna Mazzetti vuole fare il bis nel campionato regionale di rally

La Skoda sulla quale Susanna Mazzetti gareggerà all’Abetone
La Skoda sulla quale Susanna Mazzetti gareggerà all’Abetone

La pilota pratese farà coppia con la navigatrice lucchese Chiara Lombardi

15 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PRATO. È finalmente arrivato il momento, per Susanna Mazzetti, di tornare al volante, e l’occasione per farlo sarà il 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, round numero tre della Coppa Rally di Zona 7 ed in programma sabato 18 e domenica 19 maggio.

La stagione rallistica della pilota pratese partirà dunque dalla montagna pistoiese, dopo una sorta di “shakedown” al Follonica Motor Show di febbraio ed aver affiancato, alle note, Alessio Santini nel Trofeo Maremma, ad inizio aprile. Sotto le insegne del Team Katori, la Mazzetti concentrerà i suoi sforzi nel campionato regionale, dando la caccia al titolo riservato alle lady driver, che ha fatto suo nel 2023, un successo elevato poi a livello nazionale nella finale di Cassino.

Dopo gli ampi progressi mostrati nello scorso anno, proseguirà la collaborazione tecnica con Roger Tuning, struttura che fornirà la Skoda Fabia Rally2 che la Mazzetti porterà in gara. Grande novità, invece, sul sedile destro: si comporrà, infatti, un equipaggio tutto rosa, con la presenza della lucchese Chiara Lombardi alle note, giovane, ma già esperta e polivalente rallistica. Tra le due vi è un’amicizia che le ha portate già in passato a condividere l’abitacolo, e che, la settimana seguente alla “gara più verde d’Italia”, le vedrà scambiarsi di ruolo in occasione del Rally Internazionale del Taro.

«Ci siamo, è arrivato il momento di indossare nuovamente i guanti e stringere lo sterzo tra le mani – le prime parole di Susanna Mazzetti – Insieme ai miei partner, ho definito di provare a bissare il titolo di campionessa femminile nella Coppa Rally di Zona 7, un alloro conquistato con grandi sacrifici nella scorsa stagione, e che mi ha permesso di mettermi in mostra alla finale nazionale di Cassino, dove ho nuovamente vinto, piazzando la classica ciliegina sulla torta ad una stagione esaltante. Riparto con grandi motivazioni, sia per i progressi compiuti al volante della Skoda, una top car e per niente semplice da pilotare, sia per la voglia di difendere il titolo, sia perché avrò Chiara Lombardi al mio fianco, una ragazza tanto giovane quanto già dotata di ampia esperienza, che potrà sicuramente aiutarmi a progredire ulteriormente. Voglio comunque ringraziare Andrea Cecchi, che ha diviso l’abitacolo con me nelle ultime stagioni e figura fondamentale per la mia crescita professionale. Chiudo citando Luilor, che anche per il 2024 ha nuovamente deciso di accordarmi la sua fiducia e di dare sostegno alla mia programmazione sportiva. Ora testa bassa e pensiamo a fare bene all’Abeti!».

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati