Il Tirreno

Prato

Basket

Il colpo dei Dragons Prato, ecco Leonardo Salvadori

Vezio Trifoni
Leonardo Salvadori ultimo acquisto dei Dragons Prato
Leonardo Salvadori ultimo acquisto dei Dragons Prato

Classe ’93, ala-pivot di 200 centimetri con lunghe stagioni in B. «Sono qui per migliorare i risultati e far crescere i tanti giovani»

27 luglio 2022
3 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Grande colpo dei Dragons. Sarà il livornese Leonardo Salvadori, ala-pivot, a vestire la maglia pratese della Sibe per la stagione 2022-23 di basket, con una carriera sempre in serie B, è stato voluto fortemente dallo staff laniero. Il labronico è un classe 1993 di 200 centimetri per 103 kg. Lungo capace di sviluppare gioco e collaborare coi compagni sia vicino al canestro che di fronte, Salvadori ha sempre giocato in B: ha perni, rimbalzi, agonismo, visione di gioco e raggio di tiro, soprattutto tanta positività ed esperienza.

«Sono molto felice di aver scelto Prato, ho avuto modo di parlare del programma sportivo con Marco Pinelli e con Stefano Scarselli prima di accettare questa nuova avventura - dice Salvadori - mi hanno spiegato che tipo di società sono, che gruppo di ragazzi hanno creato negli anni e quanto sia importante per loro il gruppo. Sono reduci da una buona stagione lo scorso anno, per me sarà una bella prova, entrare in uno spogliatoio e in una squadra fatta di giocatori che sono insieme da anni. Spero di dare il mio supporto per migliorare i risultati ottenuti e dare modo ai ragazzi più giovani di crescere. La scelta di Prato è stata semplice in quanto le ambizioni della società e il loro modo di pensare la pallacanestro hanno sposato subito quelle che erano le mie aspettative per questa stagione».

Cifre da giocatore con tiri al 52% da 2 punti e il 37% da 3 punti con il 78% dalla lunetta. 8,8 rimbalzi, 1,6 perse, 3,4 recuperate e media di 2,7 assist a partita. Salvadori è reduce da una stagione alla Pielle Livorno, dove è stato tra i protagonisti: 24 minuti di media e uomo spogliatoio; ancora prima da un'ottima stagione conclusa a gara 5 di finale B playoff in maglia Libertas Livorno contro Piacenza dove è stato protagonista. Ha esordito diciottenne in B nella Pallacanestro Don Bosco Livorno, società dove ha compiuto tutto il suo percorso giovanile. Per anni si è trasferito al Basket Cecina, dove è diventato capitano. Ha indossato anche la canotta di Martina Franca e quella di Scauri, per poi tornare a Cecina e le ultime 2 stagioni a Livorno, prima Libertas e poi Pielle. Una persona di grande spessore umano ancor prima che un ottimo giocatore, che va a integrarsi con le caratteristiche umane e tecniche del gruppo Dragons.

«È il giocatore che cercavamo per mentalità, esperienza, caratteristiche - spiega il general manager Scarselli - con staff, consiglio e sponsor abbiamo fatto a fari spenti questa operazione, portata a termine da settimane. Si tratta di un giocatore esperto con tanta voglia. La sua positività è stata subito contagiosa». «Abbiamo voluto Leonardo perché potenzialmente può completarci, sotto l'aspetto mentale, tecnico e tattico. Lo conosco e lo seguo dal 2008 - dice coach Pinelli - la sua carriera parla da sola. Ovunque è stato ha vissuto in maniera viscerale e profonda ogni realtà, calandosi sempre con grande intelligenza nell'ambiente in cui si trova. Ecco, la cosa che farà la differenza sarà la qualità della connessione che stabilirà con la squadra».


 

Le ultime
L’indiscrezione

«Troppa frociaggine nei seminari»: la frase choc di Papa Francesco