Il Tirreno

Prato

Controlli

Prato, auto inseguita per 20 chilometri: due denunce e 1.000 euro di multa

Prato, auto inseguita per 20 chilometri: due denunce e 1.000 euro di multa

Una Renault Clio è sfuggita alla polizia municipale ed è sfrecciata a 180 all’ora sulla Declassata. I due occupanti sono stati fermati a Quarrata

29 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Un’auto è sfuggita a un controllo della polizia municipale ed è stata inseguita da Prato a Quarrata. Risultato: due denunce per resistenza a pubblico ufficiale e multe per oltre mille euro. È successo la scorsa notte intorno alle 1.45, quando una pattuglia dei motociclisti della Municipale di Prato ha intimato l’alt a una Renault Clio che si aggirava a bassissima velocità all’altezza dei giardini pubblici del Soccorso con due uomini a bordo; l’automobilista alla guida invece di fermarsi si è dato a precipitosa fuga col veicolo procedendo a alta velocità e contromano nella zona del Soccorso, poi sulla Declassata in direzione Pistoia dove l’automobile in fuga ha sfrecciato a oltre 180km/h inseguita da due autopattuglie che in più occasioni l’automobilista ha tentato di speronare e mandare fuori strada. L’inseguimento è proseguito nel territorio di Quarrata dove l’auto ha effettuato sorpassi azzardati e manovre in contromano attraversando persino un giardino privato. La corsa è durata quasi 20 chilomentri terminando in località Selva Bassa, dove gli occupanti dell’auto, ormai braccati, hanno abbandonato l’auto e hanno tentato la fuga a piedi tra i campi, ma sono stati raggiunti e bloccati dagli agenti, che intanto avevano allertato tramite centrale anche i carabinieri di zona. I due uomini, di origini nordafricane, sono risultati clandestini e con precedenti per spaccio di stupefacenti; il conducente era anche privo di patente ed è risultato in stato di ebbrezza. Trattenuti una notte nelle camere di sicurezza della Municipale, i due sono stati denunciati per resistenza in concorso per la pericolosa fuga e ora rischiano fino a 5 anni di carcere. L’auto è stata sequestrata e sono state contestate le decine di infrazioni commesse per la guida pericolosa per importo di oltre 1000 euro di sanzioni.
«La nostra polizia municipale dimostra ogni giorno grande competenza e capacità nel controllo del territorio – commenta la sindaca Ilaria Bugetti – Sono orgogliosa del lavoro che viene svolto quotidianamente su tanti settori con qualità, alta specializzazione e impegno costante. E’ il contributo che la nostra polizia municipale dà alla sicurezza cittadina per aiutare carabinieri, polizia, guardia di finanza e in generale tutti gli organi di polizia a garantire ai nostri cittadini la tranquillità a cui hanno diritto. A noi va il compito di sostenerla potenziandone l’organico e la strumentazione e chiedendo al governo, che ha la competenza esclusiva sulla sicurezza, di fare altrettanto con i propri organi di polizia perché è ciò che merita Prato. Per questo vogliamo fare ancora di più rispetto a quanto ci compete potenziando il servizio di pattugliamento delle associazioni di volontariato nelle zone più complicate coordinato dalla polizia municipale. Ha dimostrato di funzionare e di essere gradito dalla popolazione».

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport