Il Tirreno

Prato

Stupefacenti

Prato, arrestati due spacciatori di amfetamine: in casa oltre in chilo di droga

Prato, arrestati due spacciatori di amfetamine: in casa oltre in chilo di droga

La polizia lancia l’allarme truffe agli anziani: tre episodi in un solo giorno

27 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Hanno importato dall’estero 1.300 pasticche di amfetamina, altri 250 grammi della stessa sostanza e alcuni flaconi anche questi contenenti liquido risultato positivo alle amfetamine. Per questo due cinesi di 38 anni sono stati arrestati martedì 26 marzo dalla squadra mobile della polizia con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L’ingente quantità di droga è stata trovata dai poliziotti all’interno di un’abitazione perquisita nella zona nord di Prato che la squadra mobile teneva sotto controllo da qualche giorno. In base a informazioni confidenziali, infatti, si riteneva che potesse essere il deposito di sostanze stupefacenti spacciate dai due trentottenni cinesi, di cui non sono stati resi noti i nomi, uno dei quali con alcuni precedenti per spaccio di droga.

Quando i poliziotti hanno pensato che fosse arrivato il momento giusto hanno fatto irruzione nell’appartamento, dove hanno trovato i due occupanti oltre alla droga, per un totale di oltre un chilo. Tutta la sostanza stupefacente è stata sequestrata, mentre i due uomini sono stati arrestati e portati alla Dogaia, a disposizione del sostituto procuratore Alessia La Placa, a cui sono stati trasmessi gli atti.

In questi giorni la polizia ha dovuto occuparsi anche di truffe agli anziani. Solo nella giornata di martedì ci sono stati ben tre interventi in seguito a segnalazioni di persone che si sono spacciate per appartenenti alle forze dell’ordine o tecnici di società pubbliche e che hanno cercato di rubare gioielli nelle case di chi gli ha aperto la porta. In un caso il furto è stato messo a segno, in altri due casi invece i truffatori sono stati messi in fuga. La polizia ricorda che è sempre buona norma non aprire la porta agli sconosciuti e che in caso di dubbi conviene chiamare tempestivamente il numero 112 segnalando tutti gli elementi utili alle indagini (per esempio numeri di targa). 

Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole