Il Tirreno

Prato

E' morto a Tirana l'ex assessore Luigi Nidito

di Alessandro Formichella
Luigi Nidito
Luigi Nidito

Socialista e maestro venerabile della Massoneria, è stato colpito da un infarto fulminante. Il cordoglio del sindaco: "E' stato il ponte tra Prato e l'Albania"

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





PRATO. E' deceduto nella notte tra giovedì 30 e venerdì 31 dicembre Luigi Nidito, ex consigliere comunale ed ex assessore negli anni '80 con sindaco Lohengrin Landini e poi con Alessandro Lucarini. Nidito aveva 75 anni ed è stato colpito da un infarto fulminante a Tirana, dove ormai viveva da molti anni, facendo la spola con Prato, città dove era cresciuto e si era sposato e aveva fin dagli anni Sessanta svolto attività politica prima nel Psdi e poi nel Partito socialista.

Luigi Nidito non aveva mai nascosto la sua appartenenza alla Massoneria del Grand'Oriente d'Italia, palazzo Giustiniani, ed era stato Maestro venerabile della Loggia pratese Meoni e Mazzoni e negli ultimi anni fondatore della Massoneria in Albania, dopo la caduta del regime dittatoriale. Maestro venerabile a Tirana della Loggia Giuseppe Garibaldi, giornalista ed editore, affascinato dagli studi in antropologia, a Tirana era stato per molti anni dirigente della Confimi Industria Albania - Associazione degli imprenditori italiani in Albania.

Come editore portò in Albania i primi testi tradotti di Pirandello e di Guareschi, con la sua casa editrice LBN. Viveva dagli anni '90 nel centro di Tirana con la moglie. Spesso tornava a Prato. Adesso la salma dovrebbe essere portata in città lunedì 3 gennaio e qui saranno celebrate le esequie funebri. La notizia improvvisa della morte di Luigi Nidito ha colpito chi lo conosceva da anni, militanti politici e non. Condoglianze alla famiglia sono state espresse dal segretario provinciale del Psi, Paolo Noci, nel ricordo dell'esperienza politica trascorsa assieme nei decenni scorsi.

Cordoglio per la scomparsa di Nidito è stato espresso anche dal sindaco Matteo Biffoni e dalla giunta comunale. "in molte occasioni abbiamo organizzato iniziative e Luigi è stato un ponte tra Prato e Tirana", ricorda il sindaco. Alla famiglia vanno le condoglianze dell'amministrazione comunale.

Primo piano
Incidenti stradali

Prato, perde il controllo della moto e si schianta contro un albero: morto a 49 anni