Il Tirreno

Pontedera

Calcio

Pontedera raduno fissato per lunedì 15

diStefano Scarpetti

	Alessandro Agostini, nuovo allenatore dei granata
Alessandro Agostini, nuovo allenatore dei granata

Preparazione atletica fino al 27, base logistica l’hotel Il Poeta di S. Maria a Monte

07 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA. Non soltanto calciomercato in questi primi giorni di luglio per il Pontedera, il club si sta muovendo per organizzare a 360° la stagione ventura in Lega Pro. Ieri attraverso una nota è stato diramato il programma del raduno a cui seguirà il ritiro precampionato vero e proprio.

Nel dettaglio i calciatori convocati si ritroveranno lunedì 15 luglio, nel giorno successivo al mattino ci saranno i test fisici al San Rossore Sport Village e nel pomeriggio ci si sposterà allo stadio Ettore Mannucci. A partire dal 17 fino al 27 di luglio sarà effettuata la preparazione atletica con consueto alloggio alla sera presso all’Hotel “Il Poeta” di Santa Maria a Monte.

Nei prossimi giorni la società comunicherà la lista delle amichevoli, si inizierà comunque da quella di sabato 20 luglio al “Viola Park” contro la Primavera della Fiorentina con orario da comunicare. Poi ci saranno altre gare prima del primo turno di Coppa Italia di sabato 10 agosto.

Successivamente il programma potrà variare in base al risultato della gara contro gli amiatini: in caso di successo potrebbero non esserci partite prima dell’eventuale trasferta di Avellino mentre cambierebbero le cose a livello logistico in caso di eliminazione. Come detto la Coppa di categoria prima dell’inizio del campionato ha una diversa valenza rispetto alle ultime due stagioni, quando la Lega era stata costretta a posticiparla in seguito a ricorsi di club contro la loro esclusione.

Ad agosto rappresentano dei test significativi a distanza di una o due settimane dall’avvio del campionato, di maggior rilievo rispetto alle amichevoli, soprattutto contro squadre di categoria inferiore.

È andata in archivio una settimana molto intensa per i dirigenti granata: sono arrivati due colpi di grande livello come quelli di Daniele Ragatzu e Van Ransbeeck, ma anche la conferma di Marrone al quale la società ha dimostrato di avere fiducia. Adesso la società si guarda intorno sul da farsi, potrebbe muoversi qualcosa sul versante cessioni: non soltanto i giocatori vetrina della scorsa stagione presenti in rosa, ma anche elementi che non possano far parte della squadra o che chiedono di andare altrove. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport