Il Tirreno

Pontedera

Calcio: Serie C

Il Pontedera non sfonda contro l’Olbia: 2-2

Il Pontedera non sfonda contro l’Olbia: 2-2

Non bastano l’acuto di Delpupo e la prima rete di Ambrosini: con questo pari i granata scivolano all’8° posto e i sardi retrocedono

21 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA. Mezzo passo falso per il Pontedera di Canzi che al Mannucci non riesce ad andare oltre al pari, 2-2, con l’Olbia e scivola dal 7° all’8° posto in classifica. Peggio ancora va ai sardi, ora matematicamente retrocessi in Serie D.

Proprio gli ospiti partono meglio e si portano avanti in avvio con Palomba. Il Pontedera non ci sta e pareggia al 20’ con Delpupo che piazza il colpo decisivo in mischia. Sul finire del primo tempo il sorpasso è cosa fatta con il primo gol stagionale di Ambrosino che beffa il portiere dell’Olbia con un tiro-cross. Sembra fatta, ma nella ripresa Catania trova il pari al 52’. Tutte e due le squadre cercano poi il colpo vincente ma nessuno lo trova e, alla fine, nessuno può davvero sorridere. 

Domenica 28 aprile per i granata ultima gara della stagione regolare in casa della Carrarese. 

PONTEDERA (3-4-3): Vivoli; Calvani, Martinelli (30’ st Selleri), Espeche; Perretta, Lombardi (20’ st Ianesi), Ignacchiti (30’ st Provenzano), Ambrosini (12’ st Cerretti); Delpupo, Benedetti, Peli (12’ st Ganz). A disp.: Lewis, Busi, Gagliardi, Pretato, Guidi, Salvadori. All.: Canzi.

OLBIA (3-5-2): Wan Der Want; Fabbri, Palomba (31’ st Scaringi), Bellodi; Arboleda, Mameli, Zanchetta (25’ st Schiavone), Biancu (25’ st Di Marcello), Ricceri (36’ pt Dessena); Catania; Scapin. A disp.: Fraraccio, Zallu, La Rosa, Boganini, Gennari, Iobbi, Petrone. All.: Biagioni.

ARBITRO: Felipe Salvatore Viapana di Catanzaro (Gennuso/Scarpati).

RETI: 5’ Fabbri, 20’ Delpupo, 42’ Ambrosini, 7’ st Catania. NOTE: angoli 4-3, recupero 2 e 4’. Spettatori 600 circa

Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole