Il Tirreno

Pontedera

fucecchio. spinelli difende la scelta 

Aumentano i costi di sosta e servizi «Adeguamento ai comuni vicini»

Marco Sabia

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





fucecchio. Il Comune ha approvato il bilancio di previsione 2022, atto fondamentale per poter pianificare le attività e gli investimenti dell’anno che scatterà domani.

Nel documento – votato dalla maggioranza Pd e Orgoglio Fucecchiese e da Fabrizia Morelli dei 5 Stelle, con l’astensione di Leonardo Pilastri (recentemente uscito dalla Lega) e i voti contrari dei consiglieri salviniani e di quelli di Forza Italia – sono inseriti degli aumenti per quanto riguarda il costo di alcuni servizi.

E questo – va da sé – ha scatenato gli attacchi del capogruppo forzista Simone Testai e della consigliere Sabrina Ramello – che hanno votato contro: «Dopo aver portato negli anni precedenti le aliquote Imu e Tasi al massimo previsto per legge – scrivono i due consiglieri – dopo aver alzato al massimo nel 2020 l’addizionale Irpef, che già ha inciso per un aumento medio di 85 euro annue per i cittadini con reddito tra i 14 mila e 25 mila euro, l’amministrazione ha introdotto altri aumenti: il 30% sui passi carrabili, il 20% sulle concessioni e sui servizi cimiteriali e il 30% in più sui diritti di segreteria. E poi aumenta il costo dei parcheggi pubblici, accrescendo anche il numero di stalli a pagamento e inoltre – inammissibile in un Comune che ha un incremento demografico in continuo calo – costeranno di più i servizi a domanda individuale: avremo servizio mensa, trasporto scolastico, centri estivi, pre-scuola e asili nido più cari». Gli aumenti sul piatto sono più o meno questi, anche se l’amministrazione parla piuttosto di adeguamenti e si appella al governo affinché stanzi fondi per calmierare l’aumento dei costi al cittadino: «Per quanto riguarda la tassazione – ha spiegato il primo cittadino Alessio Spinelli – il bilancio prevede un adeguamento alle tariffe dei comuni limitrofi. Sulla carta potremmo chiedere ai cittadini qualche piccolo sacrificio ma se il governo ci assegnerà i fondi necessari, come speriamo, crediamo di poter evitare aumenti significativi».

Gli aumenti sono stati comunque deliberati per evitare l’esercizio provvisorio, in attesa di buone notizie dallo Stato centrale. Spinelli, inoltre, ha sottolineato che i soli voti contrari di Lega e Forza Italia «confermano la bontà delle nostre proposte, l’attenzione ai temi più sentiti dai cittadini e tutti gli importanti investimenti per lo sviluppo del nostro territorio».

E che il 2022 si prospetta ricco di novità ed investimenti per quanto riguarda «infrastrutture, sviluppo, scuola, transizione ecologica, principali temi sul piatto per l’anno prossimo».

Per quanto riguarda cantieri e investimenti, in primis balza all’occhio il parcheggio sotterraneo in via Sbrilli da 4 milioni di euro.

Marco Sabia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Aiuti

Assegno per il nucleo familiare, scatta la rivalutazione: ecco a chi spetta e gli importi

di Leonardo Monselesan