Il Tirreno

Pistoia

Gema vince con il cuore

Gema vince con il cuore

Contro il Legnano finisce ai supplementari ma la partita è stata tra le migliore giocate La grande prova rende fiducia alla squadra dopo lo scorso brutto derby casalingo

26 febbraio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





MONTECATINI. La miglior risposta la Gema non la poteva dare: dopo una battaglia di 45 minuti contro Legnano, la squadra rossoblù ritrova la vittoria (89-77) che dà un po’ di ossigeno alla classifica ma soprattutto infonde chili di morale, per una squadra che ha dimostrato di avere cuore, carattere e di saper giocare un basket efficace. Sin dall’avvio la faccia dei giocatori termali è di chi vuol reagire, mettendo in campo un ottimo primo quarto. Marengo parte in quintetto al posto di Duranti e la mossa sembra spiazzare Legnano, che fatica negli accoppiamenti difensivi. Savoldelli è ispirato, Laganà prova a selezionare i tiri e Di Pizzo è vivo in area, dove prova comunque a imporre la sua legge Sacchettini. Il risultato è un parziale di 24-10 che è anche il massimo vantaggio dei rossoblù, molto attenti e intensi sui due lati del campo. I Knights non fanno canestro da fuori (0/7 da tre nei primi 10’, 8/37 alla fine) e puntano a vincere il duello in area, ma la Gema ribatte colpo su colpo. Alla fine infatti Montecatini pareggerà la lotta in area (51-49) e la chiave della vittoria sta proprio li. La squadra ospite prova allora ad alzare il ritmo con gli ingressi di Casini e Drocker, ed è soprattutto l’ex Lucca a scuotere i compagni segnando i canestri che tengono Legnano a galla. L’arbitraggio sembra intenzionato a dare una mano agli ospiti, che beneficiano di 15 tiri liberi e di un paio di fischi benevoli che rimettono la gara in galleggiamento alla fine del secondo quarto (39-33). Tutto da rifare quindi per Montecatini, che sembra aver prodotto il massimo sforzo. Il calo sembra dietro l'angolo, la rimonta ospite è lenta ma inesorabile, ma la Gema si raccoglie e non molla. Marino pasticcia al tiro ed è Leardini a tenere viva Legnano, assieme ad un Drocker che riesce a fare sempre la cosa giusta. Ed è proprio lui a siglare la parità a 3’50” dalla fine, dopo un inseguimento durato 37 minuti. Lentamente la difesa ospite stringe la morsa sui tiratori Gema, e a rimbalzo Leardini fa il vuoto. Le percentuali rossoblù calano, coach Angelucci prova con la zona a cambiare le carte in tavola e la mossa funziona, finchè Terenzi trova la tripla che manda tutti all’overtime. Per la Gema perdere questa partita sarebbe stata una beffa atroce, e infatti Laganà rimette le cose a posto, prendendo rimbalzi, subendo falli e segnando con precisione dalla lunetta. Legnano non ne ha più, segna un solo punto nel supplementare e finalmente il Palaterme può festeggiare una vittoria a tinta Gema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Esteri

Il presidente Usa Joe Biden: «Mi ritiro dalla corsa alla Casa Bianca». L’endorsement a Kamala Harris

Sport