Il Tirreno

Pistoia

Serie D

Pistoiese ospita il Carpi e sogna l’aggancio in vetta

di Stefano Baccelli
Pistoiese ospita il Carpi e sogna l’aggancio in vetta

19 febbraio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. Oggi al Melani c'è Pistoiese - Carpi, inizio ore 14,30. Mister Consonni, uno degli uomini della provvidenza in casa orange, si presenta ai microfoni della vigilia non perdendo l’aria corrucciata che lo contraddistingue.

Il tecnico vuol mostrarsi così, senza fronzoli né facendosi catturare dall’euforia. Eppure ne avrebbe i motivi, visto che è riuscito a far gruppo attraverso ciò che gli è rimasto dopo uscite eccellenti e colpi di scena. La sua squadra pare quasi trarre linfa vitale dalle disgrazie. Poco male, a parte il dispiacere per il ragazzo, se Pertica si è rotto il crociato, Barbuti e Boccardi sono ancora out, Macrì è a mezzo servizio e Urbietis è squalificato.

Fuori dai microfoni gli scappa giusto un sorriso quando qualche giornalista lo informa che il Carpi potrebbe dover rinunciare a parecchi uomini chiave, come Boccaccini, Cestaro e Beretta. In campionato serve anche la buona sorte di approfittare se gli avversari non fossero al meglio.

«Dobbiamo fare, molta attenzione sulle palle inattive – ammonisce – Loro hanno due difensori centrali che hanno realizzato ben sette reti». L’allenatore spiega che la sua squadra dovrà essere più concentrata rispetto alla vittoriosa partita di Bagnolo in Piano: «Abbiamo rischiato spesso su nostri errori individuali o di impostazione. La squadra deve capire che quando non diamo il 100% ogni avversaria può crearci difficoltà».

Domani sarà regolarmente in campo Francesco Viscomi che in settimana si era fermato: «Sta bene – dice il mister tirando un sospiro di sollievo – e quIndi giocherà». Tutti gli altri abili ed arruolati: «Resteranno ancora fuori Barbuti e Boccardi – precisa – che sono al 70%, io ho bisogno di giocatori in perfetta forma».

Mancherà Urbietis per squalifica: «Niente di male – afferma l’allenatore – Mattia (Valentini) dà le massime garanzie». A chi gli fa notare che il Carpi è molto forte sulle corsie esterne offensive, il tecnico della Pistoiese mostra tranquillità: «Puntano molto sui duelli uno contro uno sulle due fasce ma confido sulla prova dei nostri esterni bassi».

A proposito dei quali, essendo Arcuri da tempo il padrone della fascia sinistra, pare risolto il dilemma sull’out destro: bocciato Biagioni, sarà pertinenza di Pietro Vassallo: «A Bagnolo è stato positivo e propositivo, a destra giocherà senz’altro lui», risponde Consonni.

E del Carpi cosa teme? «Erano partiti per vincere il campionato. Nonostante il cambio di allenatore (Contini al posto di Bagatti) hanno ritrovato una compattezza e stanno facendo bene».In ogni caso chiude l’incontro con i media l’allenatore arancione: «Vedremo un gran bella partita, sia sul piano tecnico che agonistico». La posta in palio è altissima e ci sarà attenzione alla gara della Giana contro il Forlì. Oggi ci potrebbe essere l'aggancio alla vetta.


 

Primo piano
La sentenza

Pisa, morto a 52 anni per l’amianto respirato sulle navi della Marina: la figlia risarcita dopo 24 anni

Il commento audio

Morte di Mattia Giani, il direttore del Tirreno alla partita della vergogna: «Una crudele idiozia»