Il Tirreno

Pistoia

Il lutto

Edoardo Lombardi, la passione per la storia e l’amore per Ester: il ricordo del 29enne morto nell’incidente di Natale a Barberino


	Il luogo dell'incidente, Edoardo Lombardi ed Ester Raccampo
Il luogo dell'incidente, Edoardo Lombardi ed Ester Raccampo

In un lungo messaggio l’Istituto storico della Resistenza di Pistoia ricorda il giovane insegnante che nell’organizzazione ricopriva il ruolo di consigliere. Nello schianto hanno perso la vita anche la compagna e un uomo di 58 anni

26 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. «Ci mancherai Edoardo». L’istituto storico della Resistenza di Pistoia ricorda Edoardo Lombardi, il 29enne che ha perso la vita in un incidente stradale a Barberino del Mugello insieme alla sua compagna, Ester Raccampo e a un uomo di 58 anni, Leonardo Nutini, di San Piero a Sieve il giorno di Natale. Il giovane insegnante era originario di Pistoia ma si era trasferito a Borgo San Lorenzo insieme alla compagna, anche lei docente. Ricercatore e consigliere dell’Istituto storico di Resistenza, aveva cominciato a collaborare con l’organizzazione nel 2018, durante un tirocinio universitario. «Aveva subito mostrato grande curiosità, abilità e competenza, unite a un’indescrivibile passione per la storia del ‘900 – scrivono in un lungo ricordo su Facebook dall’istituto storico – si era laureato in scienze storiche all’Università degli Studi di Firenze, poi era diventato il responsabile della nostra biblioteca, ruolo che ha ricoperto fino a poco tempo fa, guadagnandosi il rispetto e l’ammirazione di tutti. Si era distinto per la sua attività di ricerca storica e di didattica con le scuole del territorio. I suoi campi di studio erano la Repubblica Democratica Tedesca, l’occupazione tedesca in Italia, il confine orientale. Era membro della redazione della rivista “Farestoria. Società e storia pubblica”».

Una passione per lo studio che, sebbene Lombardi fosse giovanissimo, lo aveva portato ad avere all'attivo già due curatele e una monografia di grande valore. «Nel 2022 aveva ottenuto una borsa di ricerca per lo studio dell’occupazione tedesca di Pistoia durante la Seconda guerra mondiale, dove con grande competenza aveva consultato gli archivi tedeschi e quelli italiani – scrivono ancora dall’istituto –stava lavorando a una “Guida ai materiali archivistici per lo studio dell’occupazione tedesca di Pistoia” che avrebbe pubblicato nei prossimi mesi. Non avremmo mai pensato che sarebbe stato il suo ultimo dono. Avevamo conosciuto Ester Raccampo, anche lei prematuramente scomparsa, insegnante capace e intelligente, sua compagna di vita – continuano - con cui aveva stretto un forte legame di amore e con la quale si era trasferito a Borgo San Lorenzo. Edoardo amava fare rievocazione storica ed era diventato insegnante di scuola media, dove riceveva grandi apprezzamenti dai suoi studenti. Ci uniamo al dolore delle famiglie a cui porgiamo le nostre più sincere condoglianze per queste perdite incommensurabili».

Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto