Il Tirreno

Pisa

Calcio: Serie B

Il Pisa la riprende con Gliozzi: 1-1 all’Arena col Venezia

di Andrea Chiavacci

	Il Pisa fa 1-1 all'Arena contro il Venezia: la pareggia Gliozzi per i nerazzurri (Foto Fabio Muzzi)
Il Pisa fa 1-1 all'Arena contro il Venezia: la pareggia Gliozzi per i nerazzurri (Foto Fabio Muzzi)

L’attaccante nerazzurro prima fallisce poi segna il calcio di rigore fatto ripetere dal direttore di gara. Ospiti in vantaggio nel primo tempo con Candela

17 febbraio 2023
4 MINUTI DI LETTURA





PISA. Mille emozioni nell'anticipo tra Pisa e Venezia – nella serata di venerdì 17 febbraio - che si chiude sull1-1 all'Arena Garibaldi. Alla rete di Candela nel primo tempo il Pisa risponde nella ripresa con il rigore di Gliozzi, fatto ripetere perché Joronen si era mosso prima del tiro che il portiere aveva parato all'attaccante nerazzurro. Annullato un gol su rigore al Venezia nel primo tempo per doppio tocco di Pohjanpalo. Pisa sesto con il Cagliari a quota 35 ma sabato 18 e domenica 19 giocano tutte le rivali.

Nel Pisa si rivede tra i convocati Torregrossa che parte dalla panchina. Barba dà forfait all'ultimo istante per un problema muscolare, non sembra essere niente di grave, e al centro della difesa gioca Rus dall'inizio al fianco di Hermannsson. Per il resto è la squadra prevista alla vigilia con Sibilli che torna dal primo minuto al fianco di Morutan in appoggio all'unica punta Gliozzi. Anche nel Venezia assenza last minute in difesa con Ceppitelli che non va nemmeno in panchina. Al suo posto Svoboda.

Dopo un avvio equilibrato il Venezia passa in vantaggio al 17' con un'azione in velocità confezionata dai due esterni di centrocampo: Zampano viaggia a sinistra e crossa sul versante opposto dove Candela è pronto a calciare al volo in rete con la difesa nerazzurra nettamente sorpresa. Il Pisa prova a reagire ma rischia anche qualcosa con un tiro a girare di Pierini sul quale Nicolas si allunga e devia lateralmente. Il Pisa prova ad accendersi con Sibilli che sfiora il palo al 27' con un tiro deviato da un difensore. Al 34' Gargiulo entra in ritardo su Tessmann dentro l'area pisana e per Paterna è rigore. Dagli undici metri Pohjanpalo batte Nicolas ma tocca la palla due volte . L'arbitro inizialmente convalida ma dopo il controllo al Var annulla giustamente la rete. Il primo tempo si chiude con ben sette ammoniti pur non essendo una gara cattiva.

A inizio secondo tempo D'Angelo si presenta in campo con Marin al posto di Nagy e Moreo al posto di Gargiulo. La trazione è decisamente offensiva. Il cambio di passo si vede subito con Morutan che impegna Iorone e sulla respinta Moreo sfiora la prodezza in rovesciata. Il Pisa però continua a rischiare come al 50' quando Pohjanpalo si libera al limite dell'area e calcia di poco a lato. La partita non ha un attimo di pausa e Gliozzi e Moreo non approfittano di una buona chance, in particolare l'ex Brescia che calcia a lato con il portiere praticamente fuori causa. Con il passare dei minuti però la spinta si fa meno pressante e allora D'Angelo prova a inserire anche Esteves per Calbresi per cercare di dare linfa nuova sulla fascia destra. Al 18' Gliozzi mette alto di testa su cross di Morutan. Poco dopo il Pisa protesta per un tocco di mano di Tessmann. L'arbitro lascia correre ma dopo qualche minuto viene richiamato dal Var e concede il penalty. Gliozzi si fa parare il tiro da Joronen ma dopo trenta secondi l'arbitro viene richiamato dal Var perché Joronen si è mosso in anticipo. Stavolta Gliozzi trasforma e fa esplodere l'Arena. Il Venezia però dopo aver subito il pareggio torna a spingere e va vicino al gol ancora con Candela, c'è una deviazione di Beruatto, a tre minuti dalla fine, ma Nicolas è prodigioso e si salva d'istinto. Nei cinque minuti di recupero Nicolas si esalta ancora su Johnsen.

IL TABELLINO 

PISA (4-3-2-1): Nicolas; Calabresi (16'st Esteves), Hermannsson, Rus, Beruatto; Touré, Nagy(1'st Marin), Gargiulo (1'st Moreo); Morutan (35'st Mastinu), Sibilli (31'st M.Tramoni); Gliozzi. In panchina: Guadagno, Caracciolo, Torregrossa, Zuelli, Masucci, De Vitis, L.Tramoni. Allenatore: D'Angelo.

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Hristov, Svoboda, Carboni; Candela, Jajalo, Tessmann, Ellertsson (44'st Busio), Zampano; Pohjanpalo (30'st Johnsen), Pierini (30'st Novakovich). In panchina: Maenpaa, Oliveira, Neri,Ciervo, Cheryshev,Andersen, Busato, Milanese, Beghetto. Allenatore: Vanoli.

ARBITRO: Paterna di Teramo.

RETI: pt 17' Candela; st 29' Gliozzi su rigore.

NOTE: ammoniti Candela, Pohjanpalo, Jajalo, Nagy, Svoboda, Carboni, Nicolas, Tessmann, Sibilli, Vanoli e Carboni. Angoli: 7-2. Recupero:2'; 5'.

Primo piano
La violenza

Viareggio, tre adolescenti aggrediti e picchiati a colpi di casco vicino a un bagno

di Donatella Francesconi e Roy Lepore