Il Tirreno

Pisa

Il progetto

Pisanova, nuovo parco urbano con lavori da oltre 4 milioni

di Francesco Loi
Pisanova, nuovo parco urbano con lavori da oltre 4 milioni

Sorgerà lungo via Pungilupo, cantiere aperto a primavera

29 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





PISA. Un altro parco urbano a Pisanova. Non avrà i super numeri del parco Europa (60mila mq), ma comunque si tratta di un’area molto grande (11mila mq) lungo via Pungilupo. Avviate le procedure di assegnazione dei lavori, che partiranno entro il prossimo aprile per concludersi entro la fine del 2025.

«Un intervento epocale con il quale andremo a riqualificare un’area ai confini della città, formata principalmente da terreni agricoli abbandonati, per trasformarla grazie ai fondi del Pnrr e a 1.800 nuove alberature in un grande polmone verde a disposizione di bambini, famiglie e studenti, con importanti funzioni anche per quanto riguarda il contenimento delle acque piovane», dice il sindaco Michele Conti, che ha presentato il progetto con il vicesindaco (con delega al verde pubblico) Raffaele Latrofa e l’architetto Fabio Daole, dirigente comunale.

«Oltre a questo – aggiunge Latrofa – andremo a migliorare, grazie a nuove alberature e arredi, anche il parco Timpanaro nell’area di via Norvegia che come amministrazione avevamo già realizzato nel 2021. Entrambi gli interventi si collegano anche al Parco Europa già inaugurato nel corso di quest’anno. Proseguiamo così nel percorso di transizione ecologica che stiamo portando avanti ormai da diversi anni».

Il progetto ha un valore che supera i 4,6 milioni di euro. Il nuovo parco urbano di via Pungilupo comprende la realizzazione di aree ludiche attrezzate inclusive e accessibili per una superficie di 500 mq, connesse con percorsi ciclopedonali interni e esterni al parco dotati di illuminazione a Led, telecamere gestite da remoto e hot spot wi-fi, oltre alla piantumazione di 1.800 alberature di prima grandezza articolate tra boschi compatti e radi di specie selezionate adatte ai terreni umidi, e 2.500 erbacee perenni per favorire l’avifauna e la biodiversità.

«Il parco fa riferimento a una parte popolosa della città, seppur costruita in maniera disordinata tra gli anni Settanta e Ottanta», sottolinea il sindaco. La zona ha una popolazione complessiva di 16.271 abitanti di cui il 3,36% sono bambini fino a 5 anni, il 10,2% da 5 a 18 anni e il 26,38% sono residenti over 65.

L’intervento fa parte del più ampio progetto denominato “Pisa.T.H.I.S. (Tollerance, Hospitality, Inclusion e Sustainability) per la rigenerazione urbana di Pisanova e prevede interventi che riguardano i nuovi poli universitari, interventi sui fabbricati Erp e su quelli destinati alla collettività, oltre a interventi di urbanizzazione primaria e secondaria. Un progetto dal valore complessivo di oltre 29 milioni di euro finanziato per più del 40% da risorse Apes per il “Superbonus” per la rigenerazione di unità immobiliari, per il 5% da risorse della Regione Toscana per la rigenerazione di unità immobiliari e la riqualificazione di parchi nell’area, per l’1,4% da risorse del Comune di Pisa e per il 52% dalle risorse del programma Pinqua (quasi 15 milioni di euro).

Al parco Timpanaro invece il progetto prevede interventi integrativi rispetto alle dotazioni attuali che consistono nella sostituzione dell’attuale recinzione, nelle parti sud e ovest degradate, e nella messa a dimora di 10 alberature con 5 tavoli da pic-nic per migliorare la fruizione dell’area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto